Battaglia contro il fumo: stop anche in auto e immagini shock sui pacchetti

Battaglia contro il fumo: stop anche in auto e immagini shock sui pacchetti
Battaglia contro il fumo: stop anche in auto e immagini shock sui pacchetti

Sulla Gazzetta Ufficiale del 18 gennaio è stato pubblicato il provvedimento che recepisce la raccomandazione UE sul fumo. Tra le novità introdotte, che entreranno in vigore il 2 febbraio, il divieto di fumo in macchina in presenza di donne incinta e fanciulli, l’aumento della percentuale di spazio sui pacchetti di “bionde” dedicato alle scritte antifumo e, da questa data, anche immagini shock oltre alle scritte.

Troveremo sui pacchetti di sigarette, sul tabacco da rollatura e da pipa, anche scritte non solo dissuasive ma anche di indicazione di supporto per smettere di fumare. Altra novità introdotta, l’abolizione del pacchetto di sigarette da 10 e contenuto minimo di 30 grammi nelle confezioni di tabacco. La battaglia contro il fumo, si fa dura, quindi, vietando, sempre dal 2 febbraio, l’aggiunta di mentolo e altri aromatizzanti. Riuscirà lo stop al fumo in auto e l’introduzione di immagini shock sui pacchetti a ridurre il numero di fumatori? Probabilmente si, ma, di sicuro, chi ha il vero vizio del fumo, non desiste per una immagine o perché non trova più il pacchetto da 10.

Se quest’ultimo provvedimento ha lo scopo di combattere il fumo tra i giovanissimi, come mai non si è pensato che due ragazzi possono mettersi d’accordo comprando un pacchetto da 20 e dividerlo? Possibile che i cervelloni che studiano questi provvedimenti non considerino le soluzioni più banali?

About Redazione 936 Articles
Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.