Uber Autorità Trasporti in Italia è via libera

Uber Autorita Trasporti in Italia via libera

Il nuovo servizio di trasporto privato potrebbe trovare spazio in Italia, dopo le smentite e le battaglie precedenti, l’Authority per i Trasporti è propensa a dare il via libera.

Uber potrebbe dunque far capolino in Italia con il benestare dell’Autorità dei Trasporti, in precedenza si era parlato di “concorrenza sleale” secondo il Tribunale di Milano, la stessa azienda aveva però fatto immediatamente ricorso.

Ricorso che evidentemente è andato a buon fine, perché Uber molto probabilmente potrà operare in Italia a patto di seguire alcuni paletti imposti dall’Autorità dei Trasporti, come ad esempio il limite di 15 ore settimanali e l’obbligo, per i privati che aderiscono al servizio Uber, di essere lavoratori occasionali ed entro un certo limite di reddito annuo.

Dunque il riconoscimento di Uber è un grande successo, d’altronde la risposta del legale dell’azienda, proprio in merito al ricorso contro la sentenza del Tribunale di Milano, era chiara:

La Commissione Europea ha chiaramente affermato che gli stati membri dovrebbero garantire equità, proporzionalità e nessuna discriminazione nella regolamentazione dei nuovi servizi basati sulla tecnologia come Uber”.

Nuove soluzioni per la mobilità, legate anche ad un processo di innovazione che non ha precedenti, quantomeno in Italia.

About Redazione 936 Articles
Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.