Prestiti personali BancoPosta 2016/2017: tassi di interesse Poste Italiane, preventivo, calcolo rata e opinioni

Sul mercato, come si può vedere spesso dagli articoli pubblicati su questo sito, c’è una vasta, anzi vastissima scelta per ciò che riguarda le offerte di prestiti. Tra i tanti istituti di credito che mettono a disposizione del cliente queste ultime, vi è BancoPosta, la divisione finanziaria di Poste Italiane. La sua proposta in materia per l’anno 2016/2017, e prevede due tipi: il primo è il Prestito BancoPosta; il secondo, invece, è il Prontissimo BancoPosta.

Prestito BancoPosta

Per usufruire della prima proposta, quella del Prestito BancoPosta, bisogna soddisfare due importanti requisiti:  vivere in Italia, e avere un reddito da lavoro/pensione dimostrabile prodotto in Italia. Se si soddisfano questi, si può richiedere una somma che va dai 3000 ai 30000 euro, e restituirla in un lasso di tempo dai 12(24 per coloro che non hanno un conto BancoPosta) agli 84 mesi. Il TAN e il TAEG differiscono in base alla scelta del cliente di accreditare o meno il proprio stipendio o pensione sul conto BancoPosta. Se chi richiede il prestito ha deciso di accreditare il proprio compenso, ci sarà un TAN al 10,25% e un TAEG al 10,87%; chi invece non ha preso la decisione di accreditare, il TAN sarà al 10,95%, mentre il TAEG corrisponderà all’11,65%. Se quindi, per esempio, si avesse lo stipendio accreditato, e si volesse chiedere un prestito di 10000 euro da restituire in 30 mesi, ci si ritroverebbe a restituire in tutto circa 11090 euro, che corrisponderebbero a 370 euro mensili. In assenza di compenso accreditato, ci si ritroverebbe invece a pagare circa 11170 euro, cioè 372 euro mensili. Per richiedere direttamente questo tipo di prestito bisogna recarsi presso uno degli uffici postali abilitati, presentando carta d’identità valido, tessera sanitaria e documento di reddito.

Prontissimo BancoPosta

Per disporre invece del Prontissimo BancoPosta si può anche non essere titolari di un conto BancoPosta o di un conto corrente. La somma che si può richiedere con esso è compresa tra i 1500 e i 10000 euro, da restituire in un periodo che va dai 24 agli 84 mesi. Il TAN è in questo caso al 12,50%, mentre il TAEG ammonta al 13,25%. Se richiedo quindi un prestito di 5000 euro da restituire in 20 mesi, dovrò restituire in tutto  circa 5660 euro, con rate mensili di 280 euro. Per accedere a questo prestito si devono possedere grossomodo gli stessi requisiti necessari all’acquisizione dell’altro. Anche la documentazione da esibire è la stessa.

Entrambi i tipi di prestito prevedono l’accredito di questi su conto corrente bancario,  Postepay Evolution o direttamente in contanti all’ufficio postale.

Recensioni

Le recensioni dei finanziamenti BancoPosta sono positive: non si ha un tasso di gradimento eccezionale, ma i sembra proprio che i clienti siano in buona parte soddisfatti.

 

 

About Fabrizio 7 Articles
17 anni, scrivo sia per un necessità personale che per un desiderio di informare l'altro, sfruttando la mia curiosità per arricchirlo di nozioni. Ho molteplici interessi, che includono la letteratura, la politica, l'arte, la musica e, ovviamente, il giornalismo.