Gatti la toxoplasmosi potrebbe causare la schizofrenia

gatti-che-trasmettono-la-schizofrenia

Una notizia che riportiamo così com’è stata pubblicata attraverso una ricerca che arriva dagli Stati Uniti, di certo gli amanti degli animali e soprattutto dei gatti non saranno molto contenti, ed effettivamente è qualcosa di molto particolare, ma andiamo a vedere di cosa si è occupato lo studio in merito ai gatti e alla toxoplasmosi.

Esiste davvero un legame tra la schizofrenia e la toxoplasmosi? E tra la toxoplasmosi, malattia dei gatti e la schizofrenia?
Lo Stanley Medical Research Institute del Maryland negli Stati Uniti avrebbe scoperto un legame tra schizofrenia e gatti.
Lo studio è stato compiuto dai ricercatori americani, ed interessa tutte le persone che posseggono un felino.
I gatti sarebbero veicoli di trasmissione di un parassita che provoca questo tipo di patologia.
La presenza di schizofrenia è stata osservata nelle famiglie che hanno un gatto in casa, soprattutto nel periodo di infanzia e poi il soggetto successivamente si ammala. Il batterio portato dai gatti è quello della Toxoplasma gondii.
I primi studi sulla correlazione gatti/schizofrenia c’erano già negli anni Novanta.
Da questi studi si evinse che almeno il 50,6 per cento delle persone che avevano sviluppato la malattia possedevano un gatto nel periodo dell’infanzia.
Il batterio Toxoplasma gondii è capace di penetrare nel cervello e forma delle cisti microscopiche. La fase successiva è attaccare i neurotrasmettitori del soggetto adolescente.
Il batterio viene espulso con le feci dai gatti e si confonde nel sistema nervoso centrale, il veicolo utilizzato questa volta sarà un tipo di globuli bianchi.

About Redazione 936 Articles

Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.