Ennesima tragedia migranti: barcone affonda al largo della Turchia

Un’ennesima tragedia in mare è avvenuta questa notte al largo delle coste turche: nel Mar Egeo, alle ore 2:30 circa, si è ribaltato un barcone che è affondato in mare aperto; si ricercano i dispersi e le vittime fino ad ora accertare sono, ancora una volta, dei bambini innocenti: sei giovanissime vittime tra cui un ragazzino di dodici anni, è il bilancio provvisorio del terribile naufragio.

A riferirlo l’agenzia di stampa turca Anadolu, che parla anche di otto migranti tratti in salvo dalla Guardia costiera locale. Qualche giorno fa sulla spiaggia di Pirlanta a Cesme, sempre in Turchia, era stato ritrovato il cadavere di una bimba di appena cinque anni; la piccola si chiamava Sajida Ali, e la foto del suo corpicino senza vita ricorda quella del piccolo Aylan, annegato con la mamma e il fratellino a inizio settembre; in quel caso la fotografia divenne un caso mediatico e attirò l’attenzione dei governi di tutto il mondo che finalmente si interessarono alla questione dei migranti.

Intanto, l’Italia è nel mirino dell’Ue che accusa il nostro paese di inadempienza nella registrazione e nell’identificazione dei migranti sbarcati sul nostro territorio: nello specifico si tratta di mancato prelievo delle impronte digitale degli immigrati; Il collegio dei commissari deciderà domani se aprire la procedura di infrazione.

About Redazione 936 Articles
Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.