Caschi blu chiedevano sesso per cibo e oggetti

Caschi blu chiedevano sesso per cibo e oggetti

Un rapporto che sta facendo scalpore sui caschi blu dell’Onu, il particolare comportamento di alcuni di loro sembrerebbe essere veramente vergognoso.

Secondo il rapporto dell’Onu, in molti casi, tanto da diventare un abitudine, alcuni caschi blu richiedevano prestazioni di tipo sessuale in cambio di oggetti e denaro e anche cibo, questo sarebbe emerso da alcune relazioni riguardo delle missioni di peacekeeping.

Complessivamente dal 2008 al 2013 ci sarebbero state almeno 480 denunce di abusi sessuali relative a missioni svolte in Liberia, Haiti, Sudan e Congo, addirittura nel caso di una missione ad Haiti ci sono state 230 persone che hanno confermato di aver avuto rapporti sessuali con alcuni caschi blu in cambio di oggetti come televisori, profumi, cellulari ecc.

C’è da dire che del personale dei caschi blu, risultano accusati il 17% del personale, che coprono almeno il 33% delle accuse da parte delle persone.

About Redazione 936 Articles
Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.