Estratto di ginseng: proprietà, benefici e controindicazioni

Il ginseng è conosciuto per le sue proprietà e possibili effetti benefici che sembra essere in grado di rilasciare sull’organismo. Viene utilizzato come rimedio naturale contro la stanchezza, la spossatezza, l’impotenza e l’invecchiamento ma anche come ingrediente di numerosi integratori da assumere in concomitanza a regimi alimentari finalizzati al dimagrimento, all’interno di uno stile di vita che sia sano ed equilibrato, nel quale si pratica anche dell’attività fisica.

Il ginseng è conosciuto oltre che utilizzato in Oriente fin dai tempi antichi, come rimedio per contrastare lo stress e la debolezza, ma nonostante si tratti di un prodotto naturale va assunto con moderazione, per evitare possibili controindicazioni. Scopriamo meglio quali sono le sue proprietà e come utilizzarlo.

Che cos’è il ginseng?

Il ginseng è una specie di pianta dalle cui radici si ricavano vari estratti, che vengono utilizzati nella medicina cinese per combattere stanchezza, spossatezza, impotenza, invecchiamento per via delle sue presunte proprietà energizzanti e afrodisiache. Oggi in commercio si possono trovare numerosi preparati a base di ginseng che vengono utilizzati da sportivi, persone in convalescenza, anziani e da coloro che seguono regimi alimentari finalizzati al dimagrimento. Le sue radici sono ricche di vitamine B, C, magnesio, calcio, fosforo, ferro e diversi principi attivi tra cui le saponine.

Proprietà e possibili effetti benefici

Il ginseng può avere diverse proprietà e possibili effetti benefici che sembra essere in grado di rilasciare al nostro organismo. In particolare:

  • può avere proprietà toniche ed essere in grado di aumentare la resistenza allo stress fisico e mentale;
  • può aiutare a rinforzare il sistema immunitario, endocrino e nervoso;
  • può aiutare a migliorare le capacità psicofisiche;
  • può aiutare a stimolare la produzione del cortisolo, l’ormone dello stress;
  • può aiutare a migliorare la resistenza dell’organismo a diversi agenti dannosi;
  • può aiutare ad alleviare la stanchezza, a migliorare l’appetito e il sonno;
  • può avere proprietà afrodisiache: infatti viene utilizzato come ingrediente all’interno di integratori da associare a trattamenti farmacologici per la disfunzione erettile. La sua possibile proprietà afrodisiaca sembra essere legata alla capacità di potere aiutare ad aumentare il rilascio dell’ossido nitrico;
  • può aiutare a favorire, nei soggetti affetti da diabete di tipo 2, la sintesi pancreatica dell’insulina e il trasporto del glucosio nel fegato;
  • può aiutare a supportare percorsi dimagranti: la sua possibile azione stimolante può essere un valido aiuto per il metabolismo in presenza di sovrappeso, in quanto aiuta a ridurre l’apporto delle calorie grazie alla sua proprietà energizzante. Per questo motivo viene utilizzato come ingrediente naturale all’interno di integratori alimentari, da coadiuvare a percorsi alimentari finalizzati al dimagrimento. Molti esperti, infatti consigliano a coloro che seguono diete ipocaloriche l’assunzione di integratori come Ideal Slim, un prodotto in gocce che può essere acquistato senza alcuna ricetta medica ma per il quale è comunque consigliato chiedere un consiglio a un esperto. Per maggiori informazioni su questo integratore puoi visitare il sito ideal-slim.org, portale ufficiale dedicato al prodotto, all’interno del quale puoi anche trovare il link al sito ufficiale dell’azienda produttrice per effettuare un eventuale acquisto.

Controindicazioni e possibili effetti collaterali

Come per tutte le piante, anche il ginseng se assunto in dosi eccessive può provocare dei possibili effetti indesiderati. I più comuni potrebbero essere nausea, diarrea, mal di testa, orticaria, insonnia, ipertensione, palpitazioni, dolore mammario, e nei soggetti più sensibili si possono manifestare delle reazioni allergiche. Per questi motivi il ginseng è sconsigliato a coloro che soffrono di ipertensione, ansia, insonnia, emorragie, ulcera duodenale e a coloro che assumono alcuni tipi di psicofarmaci e di anticoagulanti.

Si consiglia prima di assumere preparati e integratori a base di ginseng di leggere attentamente la lista completa degli ingredienti e di consultare il medico. Solitamente viene suggerito di evitare lunghi periodi di trattamento e dopo qualche settimana di assunzione, interrompere per prendersi una pausa.