Quotazioni Generali, il titolo sale di oltre l’1,62% ma la società assicurativa è sempre più al centro delle cronache finanziarie

Ancora una giornata positiva a Piazza Affari per la quotazione del titolo Generali, che sale e guadagna l’1,62% rispetto alla giornata di ieri, portandosi a quota 14,4€ ben sopra la media degli ultimi sei mesi di 11,48€.

I continui rialzi di questo ultimi giorni sono stati dettati dalle tante indiscrezioni che stanno riguardando il Leone, al centro di un intreccio finanziario con Axa ed il gruppo tedesco Allianz.

La vicenda riguarda delle indiscrezioni trapelate da Bloomberg, sulla possibile cessione delle attività di Generali in Francia a vantaggio di Allianz, che da tempo è alla ricerca di possibilità di sviluppo in altri paesi.

Ma la notizia più importante riguarderebbe la possibile fusione proprio tra i due gruppi assicurativi, Generali ed Axa, una fusione che rappresenterebbe certamente un evento incredibile per i mercati.

Finora sono arrivate soltanto smentite sulla vicenda da tutte le parti, anche se i vertici di Generali si sono nascosti dietro un no comment, che non ha fatto altro che insospettire ancora di più.

Vicenda Generali: cosa cambia nelle quotazioni?

Quello che pesa maggiormente sulla vicenda, è che un eventuale matrimonio tra Generali e Axa coinvolgerebbe indirettamente mezza finanza italiana, legata in qualche modo al Leone.

Gli interessi in gioco sono tanti, da quelli del Monte dei Paschi di Siena di cui Generali è creditore tramite i prestiti subordinati, a quelli di Bolloré, che detiene l’8% di Mediobanca che detiene il 13% di Generali.

Inoltre Generali ha oltre 70 miliardi di investimenti in titoli di Stato italiani, aspetto da non sottovalutare quando si parla di un possibile matrimonio con la francese Axa.

In particolare il primo investitore privato di Generali, Caltagirone con il 3,5%, da sempre legato ai salotti buoni della finanza italiana, potrebbe aiutare a bloccare questa operazione, salvaguardando la nazionalità di un colosso come Generali.

Comunque ai mercati la possibilità piace e continuano a spingere il titolo, che negli ultimi 10 giorni a guadagnato oltre il 13%, mica male.