Prezzo Petrolio 18 Gennaio 2017: Quotazione e notizie dal NYMEX di New York

Quotazione petrolio oggi NYMEX

L’andamento altalenante del costo del petrolio dovuto alle incertezze relative ai nuovi accordi presi tra i paesi Opec, non smette di persistere. Le notizie che ci pervengono dal NYMEX di New York parlano di un nuovo cambio di fronte sulla quotazione del greggio.

Andiamo a vedere di cosa si tratta nelle righe successive.

Quotazione del greggio in calo: continua il caos post accordo

Alla chiusura del mercato NYMEX nella giornata di ieri, si è evidenziato come gli ultimi scambi ammontino in questo momento a 52.37 dollari al barile, con una percentuale di variazione negativa dell’1.22%.

Da questi dati si evince come il prezzo dell’oro nero stia calando repentinamente dopo l’impennata registrata all’inizio del mese. Questo ribasso improvviso trova una spiegazione nel progressivo aumento degli impianti di trivellazione presenti in territorio statunitense, fatto di certo non apprezzato dai ministri del petrolio di Arabia Saudita, Iraq e Kuwait.

Per quanto riguarda il censimento delle scorte di greggio a cura dell’EIA, si parla di 483,1 milioni di barili, mentre a quota 5 milioni si attestano le scorte di benzina, contro ogni aspettativa.
In ultimo, gli stock di prodotti raffinati (di cui fa parte anche il gasolio) sono in aumento e hanno raggiunto quota 8,4 milioni di barili.

Per quanto concerne la situazione generale legata al greggio, si stima che da qui a un anno il prezzo del petrolio arriverà a toccare i 60 dollari al barile.