Migliori carte di credito settembre 2016: prepagate e revolving, le offerte Unicredit, Poste Italiane e BNL

carte di credito

Ad oggi banche e poste offrono molteplici sistemi di credito, tra cui le pratiche carte. Esse sono fondamentalmente di due tipi: prepagate o revolving. Queste ultime ci offrono la possibilità di reteizzare i nostri acquisti, ma vediamo nel dettaglio le nuove proposte.

Unicredit e BNL, il credito bancario

Tra le novità Unicredit abbiamo Genius Card, una prepagata nominativa munita di IBAN. Il costo per l’emissione di questa carta è di 5 euro più un contribuito mensile di 1 euro, che si azzera se hai meno di 30 anni.

La Genius Card consente di prelevare a costo zero presso le banche Unicredit, mentre in caso di prelievo ATM da altri istituti la commissione ammonterà a 2 euro. L’innovativa carta pensata per i giovani dispone del sistema di pagamento contactless di Mastercard e non necessita dell’inserimento del Pin per acquisti fino a 25 euro.

Funzionamento simile per l’altra creatura Banca Sella, ovvero Hype: in questo caso la carta è gratuita ma ha un limite di ricarica fissato a 2500 euro.

BNL propone una soluzione più classica, come ci suggerisce il nome della sua carta: BNL Classic. Essa è provvista del sistema contactless per POS abilitati e anche qui il pin bancario non è richiesto per acquisti fino a 25 euro.

Dispone del sistema di sicurezza SMS Alert e offre un credito di 5000 euro mensili. L’anticipo giornaliero è fissato a 250 euro, e in caso di prelievo da ATM verrà trattenuta una commissione del 4%. La modalità di rimborso a saldo permette al cliente di rateizzare il  debito a condizioni vantaggiose.

La quota annua per questa carta è di 20 euro, ma sarà gratuita per il primo anno.

Non solo banche: le proposte Poste Italiane

Tra le classiche BancoPosta spiccano BancoPosta classica, che consente di acquistare oggi e pagare a fine mese senza interessi, BancoPosta Oro che si caratterizza per il fido elevato e l’assistenza gratuita ed infine l’innovativa BancoPosta Più: essa permettere di rimborsare i propri acquisti a rate con una commissione fissa mensile dello 0,50 % su ogni 100 euro rateizzati.

Tra le prepagate spopola ormai PostePay Evolution, che dispone di un IBAN riportato sulla stessa carta. L’accredito dello stipendio e i bonifici sono quindi effettuati in maniera agevole con una spesa fissa di soli 10 euro annui.

Il costo per l’emissione della carta ammonta a 5 euro, ma è in promozione gratuita fino al 31 dicembre 2016. Il tetto massimo consentito è di 10.000 euro.