Hogewey: dove si trova questo villaggio per alzhaimer? Come è strutturato?

Alzheimer

Una malattia particolarmente invalidante, non solo per coloro che ne soffrono ma anche e soprattutto per coloro che sono vicini a queste persone, è l’Alzheimer. L’Alzheimer, purtroppo è una malattia mentale che progressivamente provoca in coloro che la subiscono e ne sono affetti, la progressiva demenza e soprattutto il non riconoscere più le persone che si hanno intorno e non rendersi conto delle azioni che si compiono. Questa malattia è invalidante perché progressivamente la persona che ne è affetta non è più autosufficiente ed è anche molto molto dolorosa anche per coloro che devono assistere le persone malate di Alzheimer che spesso sono familiari perché non vengono più riconosciuti da essi e quindi è come se di fatto perdessero anche tutti i ricordi con quella persona. Stare vicino queste persone è davvero molto complicato e servono davvero molte cure e spesso sono le strutture a doversi occupare dei malati di Alzheimer e in particolar modo in Olanda, esiste un villaggio strutturato proprio apposta per questo dove i residenti sono curati al meglio e si tratta del villaggio di Hogeway.

Il villaggio di Hogeway

Si trova a Weesp, un paese di circa 17000 abitanti in Olanda famoso per la produzione di cioccolato e le fabbriche di porcellana. Il villaggio di Hogeway è questa casa di riposo particolarmente attiva dal 1993 che è in realtà una vera e propria casa di quartiere completamente integrata all’interno della comunità, poiché essa non segue i veri e rigidi protocolli ospedalieri che solitamente si utilizzano in questi casi.

Questo è più una sorta di villaggio completamente dedicato alla demenza che ha come obiettivo quello di donare il più possibile la normalità agli ospiti, ma soprattutto cerca di far loro sfruttare le poche e residue capacità cognitive che ancora possiedono.

Com’è strutturato il villaggio?

Questa residenza è un vero e proprio quartiere di questa cittadina e ha in tutto 23 case con strade e strutture di differente tipologia. Qui lo scopo è far sentire ogni paziente che abita il villaggio a casa propria e per questo motivo prima di costruire la e quindi prima della progettazione, è stata fatta una ricerca molto accurata per cercare di identificare sette differenti stili di vita tipici dell’Olanda. Questo per far si che i malati di Alzheimer potessero davvero sentirsi a casa loro e potessero essere curati nel migliore dei modi

Qui infatti ogni paziente può effettivamente scegliere entrando in struttura come e dove abitare e quindi in quale casa si sente più a suo agio ed inoltre ogni paziente è anche libero di arredare l’ambiente come meglio desidera e di portare anche oggetti personali che qui possono aiutarlo in questo difficile percorso. Qui infatti ci si basa moltissimo su quella che viene definita la “terapia del ricordo” che viene considerata decisamente più efficace di altre medicine e che quindi ha proprio lo scopo di far ricordare ai pazienti affetti da Alzheimer e che proprio perdono questa capacità cognitiva la loro vita.

All’interno del quartiere di Hogeway, i malati possono liberamente muoversi e possono anche uscir, tuttavia essi devono essere accompagnati, per la loro sicurezza, qualora volessero varcare la soglia del villaggio. All’interno di esso non sono presenti telecamere proprio perché il controllo ti vuole fare ma non vuole essere un controllo coercitivo di questo tipo. Esiste solamente una reception che ha il compito di monitorare ingressi e uscite e che un sistema di controllo acustico.

Qui i pazienti possono svolgere tranquillamente le attività quotidiane che hanno sempre svolto nella loro vita e vengono anche organizzati proprio spettacoli, concerti musicali, gite e quindi tutto ciò che può aiutare loro a vivere effettivamente una vita il più possibile normale.