Grillo e il suo tweet contro i clandestini

Dopo le polemiche sollevate da Salvini nei confronti di Papa Francesco al quale il leader della Lega Nord ha detto di non aver bisogno del perdono, adesso a mettersi nei guai è Beppe Grillo, il leader del Movimento Cinque Stelle.

Ad alzare un polverone e ad indignare i cittadini è stato un tweet che l’ex comico ha postato sul social e nel quale invitava Ignazio Marino a liberarsi di determinate palle al piede. Il tweet di Grillo recitava così: “Elezioni per Roma il prima possibile! Prima che la città venga sommersa dai topi, dalla spazzatura e dai clandestini”.

Ad indignare di più è stata l’associazione tra i topi e i clandestini e così Beppe Grillo non ha perso tempo e ha modificato il tweet, ripresentandolo sotto quest’altra veste: “#MarinoDimettititi prima che Roma venga sommersa dai topi, dalla spazzatura e dai campi dei clandestini gestiti dalla mafia”.

Insomma una vera e propria brutta figura per il leader del Movimento Cinque Stelle che difficilmente passerà di mente alla gente.

About Elisa Carriero 44 Articles
Content writer per passione, scrivo in particolar modo di argomenti di tecnologia, ma anche gossip e serie tv.