Concorso Esercito 2017: 2000 posti per soldati VFP1

Concorso EI

I concorsi pubblici, nonostante siano spesso sottovalutati, sono sempre stati e continuano ad essere un valido metodo da utilizzare per chi è alla ricerca di un impiego stabile e, magari, in un campo specifico. Tra i settori privilegiati c’è senza dubbio quello delle Forze Armate e non è difficile immaginare il perché: il Ministero della Difesa bandisce molti posti di lavoro, più spesso di altri enti, e non per tutte le posizioni ricercate è richiesto un titolo di studio specifico.

L‘esercito mantiene inoltre il suo fascino, collegato anche alla possibilità di un avanzamento di carriera dettato da criteri di meritocrazia; chiunque avesse il desiderio di entrare a far parte delle FA deve sapere che è stato bandito un nuovo concorso per il reclutamento di 2000 soldati VFP1 : vediamo quali sono i requisiti e come inoltrare la propria candidatura.

I requisiti

L’ammissione nell’esercito italiano è subordinata al possesso di determinate caratteristiche , tra cui:

  • Idoneità psicofisica all’impiego, che verrà valutata da medici competenti
  • Età compresa tra i 18 e i 25 anni
  • Cittadinanza italiana
  • Godimento di diritti civili politici
  • Nessuna condanna per delitti non colposi
  • Negatività all’assunzione di alcolici e sostante stupefacenti
  • Licenza di scuola media inferiore

Le modalità di partecipazione

Tutti coloro che sono interessati a partecipare dovranno recarsi sul portale online del Ministero della Difesa, all’indirizzo http://Difesa.it e consultare la sezione ” Concorsi online“. La domanda dovrà essere presentata entro la mezzanotte del 9 Gennaio 2017, e per inoltrarla sarà sufficiente registrarsi presso il sito, effettuare il log-in con le credenziali acquisite e procedere alla compilazione guidata. Ogni candidato dovrà assicurarsi di avere un indirizzo e-mail valido, pena l’esclusione dal concorso, e dovrà inoltre fornire recapito telefonico.

Una volta ricevute le domande di partecipazione, verranno comunicate date e luoghi delle prove fisiche, primo step della selezione, che verranno seguite successivamente dalle visite mediche per accertare l’idoneità psicofisica di ogni candidato. Tra i posti banditi, circa 1960 verranno assegnati a varie specializzazioni proprie delle FA, mentre i restanti lavoreranno come operai, elettricisti ed idraulici. L’incorporazione dei candidati che risulteranno vincitori è prevista per il mese di Aprile 2017.

Per ogni altra informazione si rinvia al Bando Ufficiale di Concorso, disponibile sul portale online del Ministero della Difesa.