L’acqua del sindaco, chioschi sestuplicati

chiosco-del-sindaco-piace

La novità è una campagna presente in tutt’Italia ma che vede la sua massima concentrazione al nord, particolarmente in Lombardia, semplice e molto utile, legata ad un bene primario importantissimo come l’acqua.

È stato un successo per l’Acqua del sindaco i cui chioschi sono aumentato vertiginosamente negli ultimi cinque anni.
I chioschi dove poter prendere acqua, dal 2010 sono diventati 1.300. Sia per l’ambiente che per tutti gli italiani questa è una notizia positiva.

Il prelievo annuo è di 300.000 litri da ogni chiosco, tutto ciò farà risparmiare tantissimo.

Parliamo di 200.000 bottiglie PET da 1,5 litri in meno; 60.000 kg di PET in meno cioè 30 grammi a bottiglia; 1.380 kg di CO2 risparmiati per la produzione di PET; 7.800 kg di CO2 in meno per il trasporto.
I Chioschi d’acqua dunque piacciono molto.

Una ricerca Cra (Customized Research & Analysis) commissionata da Aqua Italia, l’associazione delle aziende costruttrici e produttrici di impianti per il trattamento delle acque primarie, ha fornito anche il costo che è in media di 5 centesimi al litro. L’acqua può essere sia gasata che fredda. L’acqua in bottiglia costa 25 centesimi al litro.

In Lombardia il servizio è molto diffuso.

Il 52% degli intervistati dichiara di vivere in un comune dov’è presente un Chiosco dell’Acqua e il 40,7% usa dice che lo userebbe se il comune lo mettesse a disposizione.
Restano indietro le regioni del Sud rispetto all’installazione dei Chioschi del sindaco.

Le regioni del sud Sicilia-Calabria-Basilicata, possono vantare solo il 6,7% degli intervistati che vive in un comune dove c’è un Chiosco Acqua, il 44,8% ne farebbe uso.

About Redazione 936 Articles
Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.