Voucher Asilo Nido Inps 2017: novità, importo e requisiti

INPS Voucher Asilo Nido 2017

Il Voucher Asilo nido erogato dall‘INPS per pagare la retta dell’istituto, è stato confermato Legge di Bilancio 2017: sarà dunque possibile richiedere ogni mese, da parte di specifiche categorie di mamme lavoratrici, una quota atta a sostenere i costi per la prima istruzione del proprio figlio.

Andiamo a illustrare, nelle righe successive, quali sono le novità, gli importi e i requisiti riguardanti questo tipo di bonus.

Voucher INPS per pagamento retta di asilo nido: quali i requisiti e gli importi?

Il voucher per l’asilo nido riservato alle mamme lavoratrici che hanno rinunciato al congedo parentale, consente alle madri che presentino adeguata certificazione di frequenza a un asilo nido aderente all’iniziativa, di vedere i costi mensili dell’istituto in questione decisamente ridotti.

Il bonus in questione consiste infatti in un voucher di 600 euro mensili pagati dall’INPS direttamente alla struttura interessata, la quale dovrà presentare una richiesta di pagamento per ogni mese di congedo parentale della madre.

Le categorie di madri lavoratrici che potranno presentare la domanda di  congedo parentale sono le seguenti: lavoratrici dipendenti pubbliche o private, lavoratrici iscritte alla Gestione Separata INPS, libere professioniste non iscritte ad altra forma previdenziale obbligatoria, lavoratrici autonome non parasubordinate.

Ai fini di ottenere il voucher di 600 euro è inoltre strettamente necessario presentare la domanda negli 11 mesi successivi al congedo di maternità senza aver usufruito del congedo parentale.