Variante di Valico: dove si prende? Ecco alcune informazioni utili

automobili

Quando si parla di variante di Valico, ci si riferisce alla strada del percorso che corre sull’autostrada A1 tra le province di Firenze e Bologna. Questo tratto di strada anche conosciuto come “direttissima” corre parallelamente al vecchio percorso dell’autostrada A1 che ad oggi è stato ribattezzato come ”strada panoramica”. La variante di Valico ha una lunghezza di 37 km e una storia piuttosto complicata per arrivare alla sua realizzazione, ma ha senza dubbio rivoluzionato e migliorato la viabilità.

La variante di Valico

Per arrivare alla costruzione della variante di Valico si è dovuto passare attraverso molte peripezie e molte difficoltà poiché ci si è dilungati a causa dei fondi al rialzo da rivedere e soprattutto ad una burocrazia che purtroppo è stato un grandissimo impedimento e gli ha reso sempre più complicato l’avanzamento dei lavori per questa nuova autostrada.

Una volta completata la variante di Valico, essa ha assunto il nome di A1Var del tratto appenninico dell’autosole, situato tra le città di Firenze e Bologna. Il tratto dell’autostrada è stato inaugurato e dunque definitivamente aperto al pubblico, nel dicembre del 2015 dopo 15 anni dall’inizio dei lavori e 4 miliardi di euro per la sua costruzione contro i 2 miliardi e mezzo preventivati.

Il percorso della variante di Valico

Questi 37 km che costituiscono la variante di Valico, vengono chiamati direttissima e scorrono parallelamente appunto al vecchio percorso della autosole che ad oggi è considerato il percorso panoramico. La variante di Valico rientra all’interno di un progetto molto più ampio di ammodernamento che prevede in realtà la costruzione di opere e aggiustamenti per 66 km, spalmati su differenti tratti come ad esempio quello di Barberino di Mugello, tra Casalecchio di Reno e Sasso Marconi e Sasso Marconi e la Quercia.

Arrivando dalla città di Firenze e quindi da sud, ecco che si può imboccare la variante di Valico in quel di Barberino del Mugello al contrario, chi invece arriva da nord e quindi da Bologna, potrà inserirsi nella variante di Valico a Sasso Marconi. La A1 Var viaggia 226 metri più in basso rispetto alla strada panoramica e grazie proprio al fatto che sia completamente rettilinea, è in grado di accorciare il percorso di percorrenza tra le città di Firenze, Bologna di circa il 30%.

Questo ha notevolmente facilitato i trasporti e gli spostamenti poiché ha ridotto notevolmente i tempi di percorrenza e ha facilitato anche il trasporto su strada. Avere una scelta di questo tipo, soprattutto in un tratto come questo, è importantissimo. Questo tratto di strada è uno dei più trafficati che ci siano e di conseguenza, poter usufruire di questa tipologia di scorciatoia, è fondamentale.

La costruzione della Variante di valico stessa, è stata un problema perché si è protratta davvero per le lunghe e ha richiesto anche uno sforzo economico maggiore del previsto. Senza contare che il cantiere lungo la tratta, ha comportato notevoli ulteriori disagi alla viabilità che spesso è stata rallentata. Ad oggi però, la Variante di Valico è senza dubbio una delle risorse migliori delle nostre autostrade.