Unione Intesa Sanpaolo Generali: news di gennaio 2017, cosa accadrà?

Unione Intesa Sanpaolo Generali

Quelle che all’inizio erano solo voci nell’ambiente azionario si sono trasformate in una vera e propria certezza che porta all’Unione Intesa Sanpaolo Generali. In pratica la fusione, o per meglio dire l’incorporamento, del gruppo assicurativo verso quello finanziario. A Parlarne è lo stesso Consiglio di Amministrazione di Intesa Sanpaolo che non nasconde l’interesse verso quella che potrebbe essere una storica fusione.

Il più importante gruppo assicurativo italiano si unirà infatti a uno dei più importanti Istituti di Credito della Penisola, leader per quanto riguarda i mutui a tassi agevolati per le giovani coppie che vogliono mettere su famiglia iniziando proprio dal mattone, ovvero dall’abitazione in cui risiedere.

La nota ufficiale della Banca parla infatti di un forte interessa riguardo l’Home Banking, cosa che sta sviluppando fortemente negli ultimi anni per agevolare i propri clienti, e verso il ramo assicurativo, non escludendo collaborazioni anche sul piano internazionale. Una nota che non può che partire un florido futuro per le due società italiane che unite assieme riuscirebbero a coprire le esigenze dei clienti a 360 gradi diventando il gruppo finanziario assicurativo leader in Italia.

Secondo Piazza Affari Intesa è pronta alla scalata Generali

Si sono già verificate delle partecipazioni incrociate tra le due realtà azionarie con l’acquisizione di piccole quote che potrebbero nei prossimi giorni diventare una vera e propria scalata. È questa infatti, secondo Piazza Affari, l’intenzione di Intesa Sanpaolo che sembrerebbe intenzionata ad andare oltre la piccola partecipazione incrociata per puntare al grosso delle azioni in modo da poter sedere con serio potere decisionale nel consiglio di amministrazione della società triestina, leader assicurativo italiano che potrebbe in questo modo passare dagli storici soci friulani a quelli torinesi della Banca Intesa.

Il mercato finanziario sicuro della fusione Intesa Sanpaolo Generali

I mercati finanziari sembrano rispondere positivamente alla fusione, specialmente per la partecipazione di Mediobanca, primo azionista di Generali con il 13% delle azioni, fortissimo gruppo finanziario con un occhio sempre molto attento ai mercati azionari, per questo motivo tutto fa pensare a una forte interesse di Mediobanca verso la fusione con il Gruppo Intesa Sanpaolo, sicuramente uno dei più solidi e attivi e in grado di dare nuova linfa vitale alla società triestina che purtroppo, come del resto le altre assicurazioni italiane, non naviga in buona acque visti ormai gli introiti sempre più bassi.

La fusione dovrebbe infatti risollevare le sorti di Generali,e  per questo motivo il mercato azionario è in movimento, e risponde ottimamente alle voci che stanno circolando. Tutto fa presagire un futuro roseo per le due società.