Tumore alla prostata,primo intervento in Italia effettuata da un robot

Importante intervento è stato realizzato nelle scorse settimane, per la prima volta in Italia. Si tratta di una prostatectomia radicale robotica single port, un intervento piuttosto delicato effettuato su un paziente di 56 anni affetto da tumore alla prostata ed è stato condotto dal dottor Franco Gaboardi, esperto di chirurgia urologica mini invasiva, microchirurgica e oncologica urologica, nonché primario dell’Unità di Urologia dell’IRCCS Ospedale San Raffaele Turro.

L’intervento ha previsto l’impiego di un sistema robotico che ha permesso di asportare anche la vescica che poi in secondo momento è stata ricollegata all’uretra per ripristinare la continuità anatomica.” L’intervento standard per via laparoscopica , prevede l’impiego del robot chirurgico attraverso 6 piccole incisioni, una a livello ombelicale e 5 a livello addominale”, ha dichiarato il Primario.

Obiettivo di questa nuova tecnica è sicuramente quella di ridurre l’invasività dell’operazione, la quale è stata realizzata soltanto attraverso una piccola incisione. L’intervento per fortuna è riuscito perfettamente ed il paziente nel giro di pochi giorni potrà tornare a casa.