Trump rilancia: “bloccare internet, alimenta Isis”

Dopo le polemiche nate dalla proposta del candidato newyorkese Donald Trump di bloccare l’accesso negli Usa ai musulmani, il repubblicano rilancia: anche internet va chiuso perché alimenta il fondamentalismo islamico. Trump ha dichiarato che “Stiamo perdendo un sacco di persone a causa di internet, dobbiamo fare qualcosa” nell’ ambito di un comizio in South Carolina, durante il quale ha precisato:

“Dobbiamo vedere Bill Gates, chi capisce realmente cosa sta succedendo, e parlare con loro. E magari in alcune zone bisogna ‘chiudere’ internet in qualche modo”. L’idea di bloccare internet e i social network dovrebbe essere considerata negli Usa per arginare la diffusione e la propaganda delle idee della Jihad e del terrorismo di matrice islamica. Il candidato alle primarie repubblicane ha inoltre sostenuto che non gli importa delle critiche verso il suo progetto di bandire i musulmani e di chiudere internet:

“Possiamo chiudere gli occhi, possiamo mettere i paraocchi, ma io di solito non lo faccio”, ha affermato deciso a proseguire per la sua strada. La conclusione del “re del mattone” è sarcastica ed è rivolta a tutti coloro che avranno da dire in merito alle sue proposte per sconfiggere la minaccia Isis: “Qualcuno dirà: oh la libertà di stampa, la libertà di stampa! Ma questa è gente stolta”.

About Redazione 936 Articles
Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.