Trading Online Indice Dow Jones: come investire dopo il record di gennaio 2017

Record Dow Jones

I nuovi straordinari traguardi raggiunti da Wall Street hanno portato una ventata d’aria fresca in tutto il mercato azionario.Infatti nello stesso momento in cui il neo-presidente statunitense Donald Trump si insedia alla Casa Bianca, i dati economici registrano grandi miglioramenti , come riportato da Bloomberg. La macroeconomia non è da meno: i dati riguardanti le esportazioni giapponesi lasciano ben sperare, sono proprio questi dati ad indicare come ci si avvii verso un periodo di sostegno agli acquisti.

Il protagonista indiscusso degli ultimi giorni, per quanto riguarda la borsa, è però il Dow Jones: esso infatti ha toccato un record incredibile: per la prima volta nella sua storia è infatti andato oltre i 20.000 punti, con un’apertura a 20.061 punti. Un risultato così strabiliante non poteva che coinvolgere il mondo del trading online, i cui investitori si trovano in un momento cruciale, anche e sopratutto grazie o a causa della tempesta Donald Trump.

Ma come investire online tenendo conto del nuovo record Dow Jones? Vediamo nel dettaglio alcuni consigli utili.

Trading online: gli investimenti dopo il record Dow Jones

La prima cosa che bisogna tenere a mente è che per fare trading nel modo giusto c’è senza dubbio bisogno di un broker affidabile: sono moltissime le piattaforme in cui sarà possibile confrontarsi con altri utenti, magari più esperti, disposti a condividere le proprie esperienze con un determinato broker.

Per quanto riguarda il Dow Jones, nonostante il risultato sia soddisfacente e l’indice sembri spingere in positivo, la tendenza rialzista potrebbe non essere così sicura: la ragione è senza dubbio da ricercarsi nella figura controversa del presidente Donald Trump, che mira ad una politica protezionista e decisamente contestata in particolar modo dalle sinistre.

La tendenza rialzista potrebbe essere dunque solo passeggera, è l’indice dovrebbe assestarsi su valori compresi tra 17.800 e 18.000 punti; nel frattempo anche il dollaro si mantiene stabile, e questo non favorisce particolarmente le quotazioni dell’oro, asset su cui in questo momento sarebbe bene andare cauti, in attesa delle prossime mosse del neo-presidente degli Stati Uniti d’America.

In ogni caso il risultato del Dow Jones è davvero significativo per il trading: la possibilità di fare un buon investimento, almeno per ora, è concreta.