South Carolina, un 21enne compie una strage in una chiesa afroamericana

L’odio razziale sembra non conoscere la parola fine. Oggi in South Carolina, precisamente a Charleston, è stata compiuta una vera e propria strage di stampo razzista: in una chiesa frequentata esclusivamente dalla comunità afroamericana un ragazzo di appena 21 anni, Dylann Roof, ha sparato sui presenti dopo aver ascoltato per circa un’ora la lettura sulla Bibbia.

A perdere la vita sono state 6 donne e tre uomini, tra cui il pastore della chiesa, un membro democratico del Senato della South Carolina, Clementa Pinckney, 41 anni e padre di due figli.

Il ragazzo sarebbe poi fuggito a bordo di un’auto nera. A riconoscere l’autore di questa strage è stato proprio lo zio del ragazzo che ha rivelato che Dylann è stato arrestato a marzo per accuse di droga e addirittura per il suo compleanno gli era stata regalata una pistola calibro 45.

In queste ore la polizia è sulle tracce dell’omicida che avrà sicuramente sviluppato quest’odio razzista all’indomani della vicenda avvenuta sempre a Charleston in cui un poliziotto aveva ucciso un giovane nero disarmato.

Content writer per passione, scrivo in particolar modo di argomenti di tecnologia, ma anche gossip e serie tv.