Sisma Centro-Italia: la ” Legge Terremoto” pubblicata nella Gazzetta Ufficiale

Accise Terremoto

Partono finalmente gli interventi per la ricostruzione delle zone colpite dal sisma dello scorso 24 Agosto: la conversione della cosiddetta ” Legge Terremoto” è stata infatti approvata dal Parlamento italiano e pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale.

Il Decreto Legge era stato emanato dal Governo Renzi nel mese di Ottobre e finalmente ora si potrà procedere con la ricostruzione delle prime abitazioni situate tra Lazio, Marche e Umbria distrutte dal sisma, che beneficeranno di una finanziamento del 100%. Le seconde case verranno nuovamente rese agibili con un contributo statale pari al 50%. Tutti gli edifici danneggiati verranno ricostruiti seguendo criteri anti-sismici, e per una buona riuscita dei lavori si cercherà di vigilare quanto possibile al fine di evitare corruzione.

La legge mira ad un intervento veloce, visto l’elevato numero di cittadini rimasti senza casa, e assolutamente trasparente, come promesso da Raffaele Cantone, responsabile dell‘Autorità Nazionale Anti Corruzione, che avrà il compito di assicurare che tutti gli interventi svolti siano leciti, che per l’occasione si avvarrà di diversi collaboratori.

A controllare la buona riuscita delle operazioni ci sarò Vasco Errani, commissario per la ricostruzione, coadiuvato da uffici specifici per ogni regione colpita dal sisma. Oltre a restituire un’abitazione ai cittadini , la Legge Terremoto vuole anche rilanciare il settore agroalimentare , fortemente significativo nelle zone devastate dal sisma. Saranno previsti infatti fondi atti a sostenere gli allevamenti e concedere rimborsi. La Coldiretti stima un investimento di 11 milioni per aiutare oltre 3.000 aziende agricole.

Verranno ripristinate e realizzate anche infrastrutture ambientali e ulteriori fondi verranno stanziati per lo smaltimento dei rifiuti e il recupero di quelli riciclabili derivanti proprio dagli interventi sul territorio.

Il testo della legge di conversione è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale lo stesso giorno previsto per la scadenza del Decreto, e si compone di un solo articolo e da un allegato che contiene le modifiche apportate al Dl n. 189 , che con i dovuti emendamenti risulta essere composto da 53 articoli. Soppressi del tutto nel nuovo testo la rubrica del Capo II e il Titolo V.

Per ogni altra informazione sarà possibile consultare il testo della nuova legge sulla Gazzetta Ufficiale, nella speranza che gli interventi di ricostruzione siano veloci e trasparenti.