Siracusa dopo otto mesi confessa omicidio della moglie incinta

Siracusa dopo otto mesi confessa omicidio della moglie incinta

Per otto mesi è riuscito a mantenere il terribile segreto di aver ucciso la moglie incita di otto mesi, ma dopo nuovi accertamenti è crollato e ha confessato.

Lo scorso gennaio quello che inizialmente sembrava un malore, aveva portato alla morte di un’ infermiera di Siracusa in dolce attesa da otto mesi. In un primo momento si era ipotizzato che il ritardo nei soccorsi e l’incuria da parte dei medici aveva porta alla morte della donna e della bambina che aveva in grembo.

Delle nuove indagini hanno fatto luce su quello che non era un caso di cattiva sanità ma l’ennesimo “femminicidio” e dopo otto mesi il marito di Eligia Ardita, questo il nome della vittima, ha confessato di aver ucciso la moglie.

Il reo confesso si è recato con il suo legale in caserma, l’avvocato ha dichiarato: “C’è stato un incidente, sfociato in una colluttazione, in quella casa e poi il mio assistito ha attuato dei comportamenti atti a mutare la scena del delitto. Adesso si è assunto tutte le responsabilità”.

About Redazione 936 Articles
Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.