Sesso neutro ufficialmente riconosciuto in Francia

Per la prima volta in Europa è possibile dichiarare qualcuno di “sesso neutro: si tratta di una persona sessantaquattrenne nata con un’ intersessualità, ossia con la presenza di entrambi gli organi sessuali, ma che è sempre stata definita come maschio sulla carta.

Questa malformazione riguarda un individuo ogni 2.000 e in casi del genere è impossibile definire il vero e proprio sesso da attribuire.

La persona interessata ha dichiarato in merito alle problematiche derivanti da questo disturbo: “Da adolescente ho capito che non ero un ragazzo. Non avevo barba, i miei muscoli non si rafforzavano. Al tempo stesso pensare che potessi diventare una donna mi era impossibile. Bastava guardarsi allo specchio per capirlo. Sono 64 anni che coabito coi due sessi».

Il tribunale di Tours ha dunque approvato la sentenza nella quale si legge: “Non si tratta di riconoscere l’esistenza di un ‘terzo sesso’ ma di prendere atto dell’impossibilità di indicare l’interessato come di questo o di quell’altro sesso” E ha applicato la scrittura “sesso neutro” alla carta di identità della persona interessata.

About Redazione 936 Articles
Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.