Scopriamo come funziona il mondo del design

Il concetto di design è molto ampio e viene spesso sottovaluto, ma dietro ogni opera che vediamo c’è un lavoro di pensiero sofisticato.

La parola design in italiano può essere tradotta con progetto, attraverso il design l’obiettivo è quello di far prendere vita alle proprie idee.

Che cos’ è il design

Il design viene riassunto come consapevolezza, questo perché è la pratica necessaria per rendere vivo qualcosa anche se questo è un oggetto inanimato, l’obiettivo del designer è quello di donare l’anima all’oggetto.

Il design comprende all’interno del suo mondo un grande insieme di cose; è composto: da persone, oggetti, luoghi fisici, pensieri intangibili, anima ed emozioni.

Oggi ci sono molte forme di design: il design industriale che si occupa di oggetti di consumo, il web design con la progettazione dei siti internet, l’interior design che arreda, ad esempio,  soggiorni classici e moderni come quelli di Veri Affari.

Il cliente ha un gusto estetico, una capacità di scelta molto più ampia è questo ha sicuramente portato ad un’evoluzione del design.

La ricerca del prodotto di prima qualità alla moda che risponda ad una determinata esigenza è ormai una consuetudine e anche le aziende stanno seguendo la linea investendo nelle figure dei designer.

Il design di un prodotto è un vero marchio, questi vengono riconosciuti proprio per quella forma particolare o quello stile che li accompagna. Ne sono un chiaro esempio il Made in Italy o Apple.

I prodotti oggi presentano delle componenti invisibili che sono la rappresentazione dell’interazione che esiste tra utente e prodotto.

Il lavoro del designer nella costruzione di un prodotto deve seguire: il ciclo produttivo, il ciclo di vita, il posizionamento, il packaging… quello del designer è un lavoro a tutto tondo.

Riassumendo un buon design deve essere:

  • Innovativo
  • Estetico
  • Comprensibile
  • Duraturo
  • Ecologico

Le tipologie di progettazione nel design

Abbiamo visto che il termine design è molto generico e raccoglie al suo interno diverse ramificazioni, ma c’ è sempre un punto cruciale la progettazione.

Sono presenti tre tipologie generiche:

  • Progettazione innovativa: quando viene sviluppato un nuovo prodotto
  • Progettazione di adattamento: quando un progetto già fatto viene revisionato
  • Progettazione variante: che la combinazione di un prodotto esistente

Le analisi di progettazione comprendono:

  • Analisi delle specifiche
  • Studio di fattibilità
  • Progettazione logico funzionale
  • Dimensionamento
  • Testing e collaudo

La parte finale della progettazione, quando si parla di design, comprende tutti quei parametri da rispettare: efficienza, costi, affidabilità, sicurezza e tempo di vita del prodotto variabile a seconda della qualità del prodotto.