Scadenza Bollo Auto 2017: termini di pagamento, entro quando?

bollo auto

Come si fa a sapere entro quando pagare il Bollo Auto 2017?In questa breve guida aiuteremo i possessori di auto e moto alla guida di questa tassa regionale, imposta sicuramente non molto gradita che diverse persone dimenticano di pagare se non ricevono l’avviso di pagamento direttamente dall’Agenzia delle Entrate della propria regione.

Per capire quando scade il Bollo Auto è utile fare un esempio, se questo scade infatti il 31 dicembre 2016, significa che si ha tempo fino al 31 gennaio 2017, ovvero si ha un mese di tempo per saldare l’imposta prima di essere soggetti a multa amministrativa.

Coma calcolare l’imposto del Bollo Auto

Per calcolare l’importo del Bollo Auto occorre vedere i Cavalli di potenza della propria vettura e le tasse regionali da applicare in base a una tabella che può essere riassunta su appositi siti grazie ai quali si possono inserire i dati della propria macchina, la regione di residenza, e calcolare il costo del Bollo e soprattutto vedere la data di scadenza.

Il pagamento del Bollo è dovuto per i possessori di autoveicoli e motocicli, si tratta di una sorta di tassa sul possesso che può essere pagata direttamente presso le Agenzie Aci sia in contanti che con il bancomat, senza pagare alcuna commissione, o semplicemente online, presso i centri di servizi Lottomatica o alle Poste. Se questo dovesse essere pagato in ritardo occorrerà pagare una piccola mora, per questa ragione è meglio stare ben attenti alle scadenze.

Come pagare il Bollo Auto

Se si tratta del primo Bollo Auto è bene sapere che questo deve essere pagato entro l’ultimo giorno del mese di immatricolazione. Per calcolarne l’importo si può moltiplicare il costo quasi unitario regionale di un Kw di potenza, che è pari a 2,58, moltiplicato per il numero di Kw di potenza che ha la propria auto o moto. Per sapere i Kw di potenza di una vettura è sufficiente controllare il libretto di circolazione in alto a destra, dove si trova scritta la dicitura “pot. max Kw”, oppure, se si ha una nuova carta di circolazione, sotto la voce “P.3”. Detto questo occorre precisare che il costo, e eventuali imposte aggiuntive, potrebbe variare, anche se leggermente, da Regione a Regione.

Se si paga il Bollo presso un’agenzia Aci e bene sapere che si può pagare in contanti o con carta senza alcuna commissione, sono state infatti abolite le commissioni che generalmente l’Aci attribuiva per il pagamento con la carta. In alternativa la tassa automobilistica si può pagare in contanti o con bancomat presso un qualsiasi ufficio postale, o in contanti presso una ricevitoria Lottomatica, in pratica le stesse dove si ricarica il cellulare o si pagano le bollette, nonché si gioca al SuperEnalotto.