Saviano contro Renzi: per il Sud non hai fatto niente

Saviano contro Renzi per il Sud non hai fatto niente
Saviano contro Renzi per il Sud non hai fatto niente

Lo scrittore Roberto Saviano attacca Matteo Renzi, dicendo che il Premier “per il Sud, deve ammetterlo, non ha fatto niente”.

E Matteo Renzi, per tutta risposta, convoca la direzione del Pd per il 7 agosto. All’ordine del giorno la questione meridionale, il Mezzogiorno. Tutto ciò dopo una telefonata fra lo stesso premier e Matteo Orfini, presidente dell’Assemblea Nazionale del Pd.

Le parole dello scrittore sono pesanti. “Nonostante il tempo sia scaduto e la deindustrializzazione abbia del tutto desertificato l’economia e la cultura del mezzogiorno, Lei ha il dovere di agire. E ancora prima di ammettere che a oggi nulla è stato fatto. Solo così potremo ritrovare la speranza che qualcosa possa davvero essere fatto”.

Il tutto è contenuto in una lettera aperta che Saviano invia al Presidente del Consiglio. Ora, ovviamente, Matteo Renzi non poteva piegare il governo a un, sia pur autorevole, avviso di convocazione di uno scrittore. Così ha deciso di fare una cosa a metà, istituzionalmente meno impegnativa ma pur sempre di rilievo: ha fatto convocare la direzione del proprio partito.

Il potere della cultura. Aspettiamo i risultati della direzione del Pd e vediamo se poi la discussione, e auspicabilmente le relative decisioni, saranno trasferite e tradotte in azione di governo.

About Redazione 936 Articles
Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.