San Valentino: ortaggi a posto di ostriche e champagne, ecco perche

San Valentino: ortaggi a posto di ostriche e champagne
San Valentino: ortaggi a posto di ostriche e champagne

Cambiano le abitudini alimentari e cadono giù dei falsi miti che ci hanno fatto compagnia per anni e anni. Il menù di San Valentino dovrebbe essere composto da carciofi, peperoni, asparagi e cetrioli, via le ostriche e champagne. L’ultimo studio realizzato da Polli Cooking Lab tramite una analisi online WOA ha raccolto dati da sessuologi, chef ed esperti per creare il menù perfetto per San Valentino, un menù che accenda desideri più degli altri giorni.

Il menù di San Valentino, a detta degli esperti dovrebbe essere fatta di ortaggi quali peperoni, carciofi, asparagi e cetrioli, quindi ancora una volta il falso mito che le ostriche e lo champagne fosse la combinazione migliore ed afrodisiaca sarebbe da sostitutire. Basta ricordare anche che napoleone nei suoi banchetti personali si ritraeva sempre mentre mangiava asparagi.

Secondo 7 esperti su 10  i due ortaggi più afrodisiaci per una cena romantica sono i carciofi e i capperi che fanno parte anche della dieta mediterranea e come confermato anche da uno studio dell’universita di Napoli su un campione di oltre un milione e mezzo di persone, la dieta mediterranea ha dei benefici sulla vita sessuale delle persone.

About Redazione 936 Articles
Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.