Riduzione Canone Rai 2016-2017: chi riguarda, come richiedere e nuovo importo, quando si paga?

Riduzione canone Rai

L’ormai più che dibattuto canone Rai si appresta ad una riduzione nel 2017, mettendo a tacere in parte le polemiche che lo vedevano protagonista sopratutto da quando ha cominciato ad essere addebitato direttamente nella bolletta dell’energia elettrica. Vediamo a quanto ammonta la riduzione e chi ne avrà diritto. Attualmente l’importo per il canone è di 100 euro all’anno , per l’utilizzo privato della tv.

Canone Rai: i tagli previsti per il prossimo anno

Ad annunciare l’intervento di riduzione sul canone della tv nazionale è stato proprio il presidente del Consiglio Matteo Renzi ai microfoni di Rtl 102.5 ospite della trasmissione Non Stop News . I tagli operati da Renzi, già previsti nella Legge di Stabilità 2016 , mirano alla definitiva sconfitta dell’evasione fiscale, piaga del Bel Paese che ha coinvolto , tra gli alti, molti nomi di spicco dello sport, dello spettacolo e della musica. Secondo le dichiarazioni rilasciate dal premier il canone scenderà a 90 euro annui, a fronte dei 100 attuali e dei 113,50 previsti per il 2015.

Le modalità di pagamento rimarranno le stesse, e il canone verrà conteggiato mensilemente e distribuito in parti uguali: coincidendo con la bolletta il pagamento verrà chiaramente saldato ogni due mesi per un cifra bimestrale di 19 euro per 5 rate.

Scadenze e modalità di pagamento

Il comma 160 della Legge di Stabilità prevede inoltre un’esenzione per i pensionati che non superano gli 8.000 euro annui di reddito e che abbiano compiuto i 75 anni di età : per chi rientrasse nella categoria degli aventi diritto è già possibile richiedere l’esenzione per il prossimo anno , e sarà possibile farlo fino al 31 gennaio 2017. La scadenza di gennaio vale anche per tutti coloro i quali non siano in dovere di pagare il canone in quanto non possiedono una televisione. Per loro la richiesta dovrà essere rinnovata ogni anno.

Per tutti coloro che hanno cominciato a ricevere l’addebito del canone in bolletta da luglio la situazione rimarrà pressoché invariata per ora: continueranno a vedersi addebitate le rate da 10 euro riguardanti il 2016, mentre per coloro che utilizzano il modello F24 in quanto non intestatari di un’utenza o abitati delle Isole Minori, dovranno pagare l’importo entro il 31 ottobre 2016.

Ricordiamo inoltre che per gli abitanti dei comuni colpiti dal sisma del Centro- Italia del 24 agosto 2016 il pagamento del canone è sospeso fino al 16 dicembre. Sul portale online della Rai è disponibile l’elenco dei comuni interessati.