Ricerca choc sull’Ictus: il 75% degli under 45 fa fatica a riconoscere i sintomi

Ricerca choc sull'Ictus il 75% degli under 45 fa fatica a riconoscere i sintomi
Il 75% percento degli under 45 non riconosce i sintomi di un ictus. Vitali le prime tre ore dall'attacco.

Il 75% percento degli under 45 non riconosce i sintomi di un ictus. Vitali le prime tre ore dall’attacco.

Una ricerca ha rivelato che ben il 75% delle persone al di sotto dei 45 anni non sa riconoscere i sintomi di un ictus. Lo studio conferma dati allarmanti, in quanto le prime tre ore, dopo l’attacco, sono di vitale importanza per agire e ridurre al massimo i rischi.

La ricerca è stata condotta dai dottori del Ronald Reagan UCLA Medical Center di Los Angeles, diretti dal professor neurologo David Liebeskind, che spiega: “Il trattamento immediato è decisivo nel caso dell’ictus, più che per ogni altra patologia. C’è una piccola finestra di tempo nella quale è possibile iniziare il trattamento perché il cervello è molto sensibile alla carenza di flusso sanguigno o a un’emorragia, e più i minuti passano più le conseguenze dell’ictus sono devastanti”.

La ricerca si è basata su cento elementi ai quali sono state poste domande su i sintomi tipici dell’ictus, ovvero, cosa avessero fatto e come avrebbero agito in caso di debolezza, intorpidimento, difficoltà a parlare o problemi alla vista. Solo una persona su tre ha risposto in maniera adeguata, riconoscendo il vero e proprio sintomo dell’ictus e ha risposto che, giustamente si sarebbe recato, per accertamenti all’ospedale più vicino.

Il professor David Liebeskind aggiunge: “Questo è un grosso problema. Dobbiamo insegnare ai giovani quali sono i sintomi dell’ictus e convincerli che i soccorsi sono estremamente urgenti, perché purtroppo i numeri del fenomeno sono in crescita”.

About Tiziana Di Cicco 31 Articles
Web editor esperta Appassionata di musica, arte, cinema e teatro. Lavoratrice e spirito combattivo. Scrive su musica, gossip e salute