Recensione Smartphone Huawei P10: design, software e prezzo

Recensione Smartphone Huawei P10

Tra gli ultimi arrivi in casa Huawei c’è il nuovo smartphone P10: che con un design mozzafiato, tecnologia innovativasoftware all’avanguardia si annovera sicuramente tra gli smartphone più funzionali prodotti dall’azienda cinese in ascesa negli ultimi anni.

A questo proposito, andiamo a vedere nelle righe successive una recensione più dettagliata dello smartphone in questione, soffermandoci in modo particolare sul prezzo, sul design e sulle novità relative al funzionamento vero e proprio.

Huawei, P10, smartphone di ultima generazione: tutte le innovazioni dalla fotocamera al processore

Il Huawei P10, uno degli ultimi gioiellini in fatto di smartphone dell’azienda orientale e in uscita in Italia in data 30 Marzo 2017, sembra aver dato una potente sferzata alle nuove tecniche riguardanti la tecnologia mobile dell’ultimo periodo, e non ha nulla da invidiare ai corrispettivi di altri marchi ben più costosi.

Partiamo proprio dal costo, che ammonta a circa 679 euro, prezzo ampiamente giustificato se si pensa alla qualità e alla potenza di questo dispositivo. Lo schermo del P10 è di 5,1 pollici e ha una risoluzione di 1920 x 1080 pixel, oltre ad essere realizzato con tecnologia IPS.

La fotocamera frontale invece offre una risoluzione pari a 8 megapixel ed è realizzata in collaborazione con Leica, che ha proposto alcune interessanti novità e funzionalità apprezzabili specialmente dagli amanti dei selfie, come per esempio l’allargamento o il restringimento del campo automatico a seconda del numero di persone presenti nell’inquadratura.

Per quanto riguarda il software, è stata messa a punto la tecnologia Android 7.0 Nougat, mentre il processore è HiSilicon Kirin 960, lo stesso del “cugino” Huawei Mate 9. Tra le altre caratteristiche possiamo citare la memoria espandibile tramite microSD con capienza di 64 GB, il lettore di impronte frontale e la possibilità di attivare il drawer delle applicazioni che consente di gestire a piacimento le notifiche.

Per quanto riguarda il design invece, Huawei è riuscita a trasformarne le linee senza modificarne i tratti distintivi: la parte superiore con il vetro e l’indicazione della collaborazione con Leica è rimasta, mentre il lettore di impronte è stato spostato sulla parte frontale e gli angoli del telefono sono stati leggermente smussati.