Quotazione Poste Italiane Febbraio 2017: previsioni azioni e come investire in Borsa

Quotazione Poste Italiane previsioni e come investire in borsa

La quotazione di Poste Italiane è direttamente legata al collocamento della seconda tranche di azioni, argomento di cui si discute da parecchio tempo ma che non è ancora stato chiarito completamente.

A questo proposito, andiamo a vedere nelle righe successive qual è la quotazione di Poste relativa alla giornata odierna, e com’è possibile investire nelle azioni di questa società.

Azioni Poste Italiane: secondo collocamento in arrivo?

Per quanto riguarda la quotazione in borsa di Poste Italiane, nella giornata odierna si è registrata una variazione negativa pari all‘1,76%, che ha portato il valore delle azioni relativo alla società in questione a quota 5,88 euro.

Poste Italiane è in attesa del collocamento della seconda tranche di azioni, anche se finora è rimasto un argomento poco approfondito e sicuramente anche poco concreto.
Anche se alcuni report inseriscono quest’operazione come una delle più realizzabili nel 2017, secondo la maggior parte degli analisti le previsioni sono a netto favore dell’impraticabilità nel breve termine visto e considerato il contesto generale.

Questo perché, anche se il titolo Poste ha una capitalizzazione che permette la sostenibilità di una seconda tranche, il prezzo attuale risulta essere comunque inferiore a quello di collocamento.

Intanto, la società italiana, per chi volesse investire sui mercati finanziari mette a disposizione un sistema organico ed efficiente presso la propria piattaforma web.
Il sistema suggerito è quello delle obbligazioni strutturate, titoli creditizi rappresentativi di un prestito emesso da primari gruppi bancari e internazionali.

Acquistare le obbligazioni è semplice: sarà sufficiente sottoscriverle in ufficio postale o tramite la piattaforma di trading online fornita da BancoPosta seguendo le istruzioni presenti presso il sito ufficiale.