Quotazione Petrolio 15 Gennaio 2017: prezzo dopo le statistiche EIA

Quotazione Petrolio dopo le statistiche EIA

Le recenti statistiche EIA hanno evidenziato il fatto che le scorte di greggio sono in forte aumento: a questo proposito, è interessante vedere come ha reagito a questi dati l’oscillazione del prezzo del petrolio, che ultimamente sta regalando non pochi sussulti agli azionisti di tutto il mondo.

Andiamo di seguito a vedere qual è la quotazione attuale relativa al petrolio e come sono cambiate le dinamiche dopo le statistiche EIA.

Prezzo del petrolio: trend in rialzo nonostante scorte in aumento

Nonostante i dati EIA abbiano evidenziato un significativo aumento delle scorte di petrolio, il prezzo del greggio sta continuando a viaggiare verso valori sempre più alti.
Tuttavia la settimana non è stata sempre così rosea per la quotazione dell’oro nero: a inizio settimana le azioni hanno perso terreno a causa della produzione statunitense che continua a mettere i bastoni fra le ruote agli accordi stipulati dall’Opec.

Nonostante questa lieve capitolazione tuttavia, è stato sorprendente osservare come i dati EIA sulle scorte di greggio non hanno fatto sprofondare i valori relativi alla quotazione del petrolio, che viaggia attorno a quota 55 dollari al barile per quanto riguarda il Brent, mentre a quota 52 nel caso del Wti.

Questo effetto di “mitigazione” del crollo delle azioni relative al greggio, è stato possibile grazie agli stessi dati EIA che hanno comunque mostrato un incremento del petrolio utilizzato nelle raffinerie.