Quotazione Petrolio 11 Gennaio 2017: prezzo in calo, novità Brent e Wti

Quotazione petrolio in calo

Dopo la salita vertiginosa dell’ultimo periodo, il prezzo del petrolio è tornato a scendere nella sessione di inizio settimana, registrando perdite parecchio consistenti per quanto riguarda la quotazione in borsa del greggio.

Andiamo a vedere nello specifico quali sono i valori del petrolio relativi al mercato azionario, e quali sono i paesi responsabili di questo improvviso calo finanziario.

Prezzo del petrolio in calo: ecco cosa sta accadendo in questi giorni

A far calare il prezzo del petrolio, come si può immaginare, sono ancora una volta gli Stati Uniti, che stanno mettendo in difficoltà l’efficienza degli accordi presi di recente tra OPEC e paesi esterni al cartello.
Una variabile fondamentale che ha gravato pesantemente sulla condizione del prezzo dell’oro nero è il rafforzamento del dollaro, che ha reso più oneroso detenere beni il cui prezzo è classificato in base a questa valuta.

Parlando più concretamente, in questo momento il prezzo del petrolio Brent è in calo del 2,07% e ha raggiunto quota 55,92 dollari al barile, mentre il prezzo del WTI ha subito una percentuale al ribasso del 2,06% e viaggia a quota 52,88 dollari al barile.

Staremo dunque a vedere quale sarà la reazione dei paesi aderenti all’accordo preso lo scorso Dicembre, in particolare interessante sarà la risposta di Kuwait e Arabia Saudita a questo ennesimo calo del prezzo del greggio voluto dagli USA.