Quotazione Enel, il titolo sale e guadagna quasi l’1%: pronta la nuova centrale eolica in Cile

Enel chiude questa giornata di contrattazioni con un rialzo dello 0,84%, portandosi a quota 4,056€ con un volume di scambiati di quasi 33 milioni 600 mila unità. Continua quindi il trend positivo, che vede Enel guadagnare oltre il 4,3% dall’inizio dell’anno.

Ormai lontano dai minimi e sempre più lanciata, la quotazione di Enel si fa sempre più vicina al massimo dell’ultimo anno, a quota 4,1€.

Sempre più vicina anche la data del dividendo, che se confermata dovrebbe essere di 9 centesimi per azione il 23 gennaio del 2017.

Intanto è stata completata la costruzione della nuova centrale eolica di Sierra Gorda in Cile, un impianto con una capacità di oltre 112 Megawatt nella regione dell’Antofagasta, portato a termine da Enel Green Power Chile.

Una volta che entrerà a pieno regime la centrale eolica sarà in grado di generare circa 295 GW/h, che copriranno il fabbisogno di circa 130.000 abitazioni.

L’investimento complessivo di Enel nella centrale è stato di circa 215 milioni di euro, e dopo l’allacciamento alla rete dovrebbe lentamente rientrare dei costi tramite un contratto di acquisto di lunga durata da parte della rete cilena.

Enel sempre più green in Sudamerica

Con questo impianto Enel, tramite la controllata Enel Green Power, rafforza gli investimenti nelle energie rinnovabili e soprattutto la sua presenza in Sud America, con oltre 1,1 GW di capacità installata.

Si tratta soprattutto di energie rinnovabili controllate tramite la società Egpc, con 564 MW di energia derivante dall’eolico, 492 MW dal solare e 92 MW dall’idroelettrico.

Sempre in Cile è poi in fase di costruzione una centrale geotermica da 48 MW a Cerro Pabellon, che una volta ultimata sarà la centrale geotermica più grande del sud America.