Qatar lascia sprofondare Mps ma si dice pronto ad investire in Unicredit: titolo a -0,54%

Mps News

La quotazione del titolo Unicredit oggi chiude la giornata di contrattazioni segnando un – 0,54%, portandosi a quota 2,84€. Intanto il Qatar Investment Authority, il Fondo dello Stato arabo sembra che sia molto interessato ad entrare in affari con Unicredit, dopo aver lasciato al suo destino Mps.

Infatti, con la rinuncia del Fondo Qatar alla riconversione da oltre 1 miliardo di euro di bond subordinati, praticamente ha condannato la Banca e decretato il fallimento dell’aumento di capitale con il conseguente intervento statale.

Come si sa Unicredit si appresta a lanciare subito dopo le feste natalizie il suo aumento di capitale, che riguarderà risorse per 13 miliardi di euro.

Per il momento l’aria sembra molto tranquilla, ma si stanno scaldando i motori intorno alla Banca, con oltre al Qatar i nomi di grandissime banche mondiali pronte ad entrare nell’operazione, come JP Morgan, Bank of America, Mediobanca, Hsbc, Merrill Lynch, Credit Suisse, Deutsche bank, Ubs e Citibank.

Unicredit pronta a trarre giovamento dal decreto salva banche

Intanto che lo Stato interviene per salvare Mps grazie al decreto salva-banche, un permesso di aumentare fino ad oltre 20 miliardi di euro il debito pubblico, ad Unicredit si dicono felici di nuove norme che permettano al sistema bancario di rafforzarsi.

E potrebbe essere proprio la Banca a trarre giovamento più di tutti dall’intervento statale pronto per tutti gli istituti in difficoltà, che a quel punto si ritroverebbe in una situazione migliore quando a gennaio dovrebbe lanciare il suo aumento di capitale.

L’Amministratore delegato di Unicredit Mustier si dice fiducioso sul futuro della Banca e dell’intero sistema bancario italiano, pronto a scommettere su un ritorno in grande stile già dal prossimo anno.