Prezzo Petrolio 12 Febbraio 2017: quotazione in tempo reale dopo tagli OPEC

Petrolio quotazione aggiornata dopo tagli OPEC

Continua a far parlare di sé la situazione economica legata al petrolio: diversi sono i trend che ha assunto la quotazione dell’oro nero in seguito ai tagli disposti dall’OPEC in merito alla stabilizzazione del prezzo del greggio, i quali hanno generato una divisione di stati tra amici e nemici dell’associazione in questione.

Ma andiamo a vedere qual è la quotazione del petrolio in tempo reale e quale situazione economica si è andata a creare a livello globale.

Quotazione del petrolio aggiornata: notevoli incrementi per Brent e Wti

Nella giornata di oggi, il Brent ha recuperato una percentuale di ben 1.76% rispetto alla giornata di ieri, portando così il suo valore a 56.61 dollari al barile. Per quanto riguarda invece il Wti, la sua quotazione in tempo reale è pari a 53.84 dollari al barile, in virtù di una percentuale di variazione positiva dell’1.58%.

Il costo del petrolio è stato nettamente influenzato, come molti ormai già ben sapranno, dalle recenti disposizioni OPEC che riguardano i tagli di produzione di greggio.
Tuttavia, se in un primo periodo l’accordo di Vienna aveva attecchito generando un sostanziale aumento del costo del petrolio, da qualche tempo a questa parte gli USA hanno giocato un ruolo di forte inimicizia nei confronti delle nazioni OPEC: l’aumento della produzione su territorio americano dei giacimenti di petrolio ha infatti mandato a monte tutte le previsioni per un 2017 più “stabile”.

Secondo la maggior parte degli analisti ora si prospetta un periodo difficile per l’economia del greggio, che risulterà penalizzata nei mesi a venire fino ad arrivare, sempre secondo le stime degli esperti, a toccare gli infimi livelli del 1970.