Prestiti Personali per dipendenti pubblici Febbraio 2017: calcolo rata online

Prestiti online dipendenti pubblici calcolo rata

Aumentano le erogazioni relativi ai prestiti personali online per dipendenti pubblici. Stando agli ultimi dati diffusi dall’Abi, banche e finanziarie tendono ad aumentare le erogazioni di prestiti personali a chi è in grado delle solide garanzie reddituali. In quest’ottica, quindi, i dipendenti pubblici rappresentano, sicuramente, il profilo più interessante a cui poter erogare credito a condizioni vantaggiose.

CLICCA QUI E CALCOLA GRATIS IL MIGLIOR PRESTITO <<<

I dipendenti pubblici possono contare ormai su un gran numero di istituti creditizi che mettono a punto un tipo di prestito personale flessibile e sostenibile, pensato appositamente per le particolari esigenze di questa categoria di clientela. Nello specifico andremo a vedere quale offerta propone a questo proposito la finanziaria BNL, che permette, tra le altre cose, di calcolare direttamente online la rata da pagare in base ai dati del finanziamento scelto.

Prestiti online BNL: migliore offerta per i dipendenti pubblici

L’istituto creditizio BNL ha pensato per i dipendenti pubblici un tipo di prestito a condizioni vantaggiose che ha la peculiarità di essere sostenibile, rinnovabile e flessibile grazie alla possibilità di sospendere il pagamento di una o più rate già dopo 12 mesi.

Il finanziamento in questione permette di richiedere importi che vanno da un minimo di 200 euro a un massimo di 75.000 a tasso fisso e con una durata di rimborso fino a 120 mesi.

Per calcolare la rata del prestito direttamente online, oltre a poter usufruire di una quantità sterminata di siti dedicati completamente a questa operazione, BNL offre la possibilità di effettuare un preventivo presso il suo sito ufficiale, cliccando sul riquadro verde “Calcola rata” all’interno della pagina relativa al finanziamento scelto.

Prestiti personali per dipendenti: i documenti richiesti

Per quanto riguarda l’erogazione di finanziamenti ai dipendenti pubblici i documenti richiesti da banche e finanziarie sono sempre gli stessi. In primis occorre il documento di identità e il codice fiscale. Da non dimenticare, assolutamente, di avere con se le ultime 3 buste paga. A questi documenti può aggiungersi un eventuale estratto conto bancario (si tratta di un documento che alcuni istituti di credito tendono a chiedere, a loro discrezione).