Pippo Civati attacca Matteo Renzi: divorzio all’italiana

Pippo Civati attacca Matteo Renzi divorzio all’italiana

Ha tutte le caratteristiche di un divorzio all’italiana la rottura fra Matteo Renzi e Pippo Civati, il ribelle dopo la fuoriuscita dal Pd, parte all’attacco del Premier.

Civati sferra il suo attacco dal suo Politicamp , che non si sa bene cosa voglia dire, di Firenze.

In particolare Civati accusa la sinistra di “trasformarsi prima in centro, e poi in centrodestra”. Una trasformazione di tipo culturale che “consente frequentazioni come quelle di Lionello Cosentino”.

Non solo, ma Civati se la prende anche con l’affermazione renziana della “rivoluzione copernicana delle tasse”, così simile all’affermazione che Silvio Berlusconi fece nel 1999.

L’ex leader Pd prosegue spiegando che “quando si attaccano in modo così forte i sindacati e il mondo della scuola, si apre una strada straordinaria per tutto quello che non gli piace”.

E poi il buon Pippo se la prende pure con Pier Luigi Bersani, che aveva chiesto “dove si sarebbe andati se si usciva dal Pd”.

Ma forse, caro Civati e caro Bersani, la domanda è un’altra. Non dove, ma con chi visto che, come al solito, a sinistra ognuno va sempre e immancabilmente per la sua strada.

Cofferati, Civati, Fassina, Vendola, sono troppo individualisti e alla fine frazioneranno ulteriormente la sinistra, incapace di trovare e ritrovare se stessa per colpa degli uomini. Solo per questo.

About Redazione 936 Articles
Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.