Piazza Affari bene le azioni Bpm e Banco Popolare dopo l’annuncio della fusione. Ancora su le quotazioni in attesa del via libera

Concorso Banca d'Italia

Si sta chiudendo una giornata ottima per il Banco Popolare di Milano ed il Bano Popolare, che guadagnano rispettivamente l’1,678% portandosi a quota 0.345€ e l’1,948% a quota 2,198€. Continuano ad essere molto alti anche i volumi di scambi, con oltre 22 milioni per il Banco Popolare e più di 147 milioni per Bpm.

Ovviamente a tirare al rialzo il titolo la decisione pervenuta nella notte di un accordo sulla fusione tra le due banche, che diventerà effettivo soltanto a partire da gennaio 2017, dopo il via libera degli organi di controllo.

Il nome della nuova banca dovrebbe essere secondo indiscrezioni Banco Bpm Spa, e potrebbe rappresentare l’inizio di un nuovo periodo fusioni nel Paese, con le banche sempre più sotto pressione per le ricapitalizzazioni ed i problemi legati ai tanti crediti deteriorati.

Per quanto riguarda le azioni delle due banche, quelle proprie detenute dai due istituti saranno annullate senza nessuna contropartita, mentre quelle sul mercato verranno convertite con un cambio di 1:1 per le azioni del Banco Popolare, e di 1:6,386 per quelle di Bpm.

ENTRO GENNAIO ATTESI I PARERI DI BORSA E CONSOB

Ora, definiti tutti i particolari la palla passa agli organi di controllo e di vigilanza, prima di tutto Borsa Italiana che dovrà quotare le nuove azioni del Banco Bpm Spa e tutti i prodotti obbligazionari ancora in circolazione ed in possesso dei due gruppi.

Poi sarà la volta della Consob, che dovrà fornire il suo via libera alla pubblicazione del prospetto informativo e inserire la nascita del nuovo gruppo all’interno del Registro delle Imprese di Verona e di Milano.

Se tutto andrà secondo i tempi preventivati, la nuova Banca prenderà il via il primo di gennaio, mentre sarà possibile acquistarne le azione dal 2 dello stesso mese.