Pensioni Oggi 7 Dicembre 2016: novità riforma e opzione donna

Novità pensioni 7 dicembre

La situazione pensionistica in Italia si sa, è ormai da parecchio tempo motivo di grande instabilità all’interno del nostro parlamento nonché un annoso problema per la maggior parte degli italiani che vedono la propria pensione come irraggiungibile meta e motivo di frustrazione data dalla mancata corrispondenza tra lavoro svolto e compenso dovuto. Tuttavia, il panorama delle riforme pensionistiche è in continuo fermento, e lascia uno spiraglio di speranza alle persone che ancora credono nel miglioramento del sistema in questione.

Pensioni: quali le novità di oggi?

Nella giornata di ieri, 6 Dicembre si è tenuta la riunione dei capigruppo al Senato che ha deciso di far votare il testo della Legge di Stabilità il 7 dicembre, oggi stesso. Si ricorda che con questa Legge saranno tagliati i fondi stanziati per il part-time agevolato, che passerebbero da 120 a 20 milioni di euro per il 2017 e da 110 a 60 milioni per l’anno successivo ancora.

Oltre a questo, che prevede la chiamata sul voto di fiducia nella giornata di oggi alle ore 14:30, alcune novità sono presenti anche per quanto riguarda la famigerata “Opzione Donna”, che consente alle donne, a fronte della stipula di un assegno calcolato tramite sistema contributivo, di andare in pensione con diversi anni in anticipo.

Proprio in questi giorni si è dato il via all’opzione in questione per le nate nell’ultimo trimestre del 1958, che dovranno tuttavia aver raggiunto i 35 anni di contributi entro il 31 dicembre 2015.

Non si escludono ad ogni modo delle possibili modifiche durante il passaggio della Manovra in Senato. A questo punto sarà molto importante capire in che modo procederanno i lavori sulla riforma delle pensioni vista l’attuale crisi di governo.

Quello che è certo è che verrà data priorità alla legge elettorale che, come ha detto lo stesso Presidente della Repubblica, è fondamentale per andare presto al voto e assicurare all’Italia un governo stabile.