Palermo, negozi pizzo free grazie all’app

Palermo negozi pizzo free grazie alla app

Ci sono tante app create per gli smartphone, alcune più utili di altre, come quella etica che indentifica i negozi a Palermo Pizzo free.
Usare lo smartphone per decidere dove andare a fare la spesa, da chi comprare e come viaggiare.
Una mappa interattiva ci fa evitare chi paga pizzo.

È questa la nuova app messa a punto da Addiopizzo che cerca di mette una marcia tecnologica alla piaga che ha sempre caratterizzato il commercio e diventando un’app per cellulare dà una possibilità di scelta.

La rete è nata nel 2006 con cento commercianti palermitani “pizzo-free”, e da ieri è diventata digitale al 100%.

Una guida digitale al consumo critico, al pari di quella cartacea ci informa sulle categorie merceologiche in cui spendere e suggerisce al turista, con una mappa come raggiungere l’esercizio commerciale.

E’ possibile prenotare le escursioni proposte da Addiopizzo Travel e anche le strutture ricettive pizzo-free grazie sempre utilizzando l’ app.
Si accede alla propria area personale, da dove ogni utente potrà votare il progetto preferito a cui destinare l’investimento.
Si sceglie tra piazza Magione e Il parco della Favorita.

About Redazione 936 Articles

Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.