Nuovo volto per la Rai, ma sempre sotto controllo

Nuovo volto per la Rai, ma sempre sotto controllo
Nuovo volto per la Rai, ma sempre sotto controllo

Ci sarà un nuovo volto per la Rai, ma questa sarà sempre sotto controllo del Parlamento.

Almeno questa è l’intenzione del Senato, a fronte del disegno di legge governativo teso a riformare la televisione di Stato. Ovviamente la proposta di legge dovrà passare il vaglio di Camera e Senato.

E, infatti, l’iter al Senato è già cominciato, con un primo passo alla Commissione Lavori Pubblici, dove sembra che già sia stata apportata qualche modifica sostanziale.

La maggior parte degli emendamenti è stata proposta dal senatore Gasparri, estremamente attivo in materia.

La differenza principale probabilmente sta nel fatto che è intenzione del Governo di dare maggiori poteri e responsabilità all’amministratore delegato.

Nell’impostazione del Senato, il “potere”, o comunque il controllo, sembra tornare di nuovo con pienezza al Parlamento.

La nomina e la ratifica del Presidente tornano ad essere inoltre di competenza della Commissione di Garanzia.

C’è peraltro da dire che di fatto l’attuale Consiglio d’Amministrazione della Rai è scaduto ed è in regime di prorogatio.

Questo vuol dire che se i tempi dell’approvazione della nuova legge, saranno lunghi, come è probabile, il rinnovo del consiglio avverrà con le modalità previste dalla legge attuale. Cioè la pessima legge Gasparri, una delle peggiori del dopoguerra.

About Redazione 936 Articles
Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.