Nuova Carta HelloFree di Hello Bank!

HelloBank ha presentato, nelle ultime settimane, la nuova Carta HelloFree, un prodotto che segna un’interessante svolta nel modo di vivere questo prodotto bancario. Per comprendere appieno in che modo questa carta, rappresenta un punto di svolta proviamo a fare un esempio comparativo. 

Anno 2012: si vuole aprire un conto bancario a costo limitato, per poter accreditare lo stipendio ericevere possibilmente una carta di credito o di debito per gli acquisti o i prelievi. Le offerte associate ai servizi di home banking sono in Italia ancora scarse, e ci si dovrà accontentare dei pochi prodotti a disposizione, pagando un canone annuo e attendendo tempi di attivazione lunghi, pari anche ad alcuni mesi, prima di avere tra le mani la tessera di pagamento. In più i servizi da remoto o smartphone sono ancora “sperimentali” e non suscitano sicurezza.

SCOPRI IL NUOVO CONTO HELLOBANK: CLICCA QUI <<<<

Anno 2016: la situazione, nel giro di pochi anni, è radicalmente cambiata, ed ora sono numerosi e tutti competitivi i servizi di gestione online di conti correnti a canone zero. In questo contesto, vediamo le caratteristiche della Carta Hello!Free dell’istituto Hello Bank!, appartenente al gruppo BNL.

La carta prepagata è associata ad un IBAN e quindi ad un conto corrente, sul quale si potranno ricevere accrediti (stipendio, pensione, bonifici) e dal quale si potrà autorizzare l’addebito di bollette. Con la tessera sarà inoltre possibile effettuare prelievi a costo zero dagli sportelli ATM del circuito BNL, acquisti da internet e dagli esercizi commerciali muniti di POS e dispositivo per il saldo con la tecnologia contactless, che prevede transazioni di piccole somme con il semplice contatto della carta con il rilevatore, senza dover inserire alcun codice.

Relativamente ai costi, Hello!Free non presenta spese di canone annuale, ma solo una tariffa di attivazione pari a 10 euro. Il plafond consentito non può superare i 5000 euro, per cui si tratta di un prodotto idoneo più che altro come punto di appoggio del denaro per gli acquisti online. Per quanto riguarda la convenienza, va detto che alcune operazioni sono abbinate a delle tariffe superiori alla media: le ricariche sono gratuite solo se effettuate tramite bonifici, mentre il prelievo da ATM italiani non appartenenti al gruppo BNL è associato ad una trattenuta di 2 euro per operazione. Per il resto, si tratta di una soluzione pratica per gestire i piccoli risparmi a costo ridotto, senza incorrere nel pagamento di un canone annuo.