Novità Calcolo ISEE 2016-2017 per calcolare le tasse universitarie: giacimento medio conto corrente e documenti da presentare

Modello Isee

L’anno accademico è appena ricominciato, e con esso ricominciano le code presso gli sportelli dei centri di assistenza fiscale o sedi Inps. Vediamo le istruzioni per il modello ISEE 2016-2017 per le prestazioni riguardanti il diritto allo studio.

Il nuovo ISEE

L’iter per il rilascio della DSU è stato modificato a partire dal 1 gennaio 2015, introducendo l’obbligo di presentare una serie di documenti aggiuntivi al fine di avere una visione più accurata sul patrimonio del dichiarante e destinare fondi per le agevolazioni con un criterio di giustizia ed equità.

Gli studenti universitari sono tenuti alla presentazione della DSU nel caso in cui vogliano richiedere delle agevolazioni, delle riduzioni sulle tasse o vogliano fare domanda per le borse di studio messe a disposizione da vari enti, tra cui le regioni.

Per richiedere il modello bisognerà recarsi presso un CAF convenzionato con l’Ateneo o presso una sede Inps. Per chi volesse effettuare la procedura online sarà possibile farlo tramite il sistema ISEE INPS , se muniti di Pin identificativo dell’istituto. Il rilascio avviene, di norma, circa 10 giorni dopo la presentazione della richiesta, previa verifica Inps.

Nel caso in cui lo studente non volesse presentare al proprio ateneo alcuna dichiarazione, egli sarà automaticamente inserito dal sistema nella fascia di contribuzione massima ,variabile in base all’Università frequentata.

I documenti necessari per richiedere il modello

Nel caso in cui scegliate di eseguire la procedura presso un centro autorizzato dovrete munirvi di codice fiscale e documento di identità del dichiarante, ai quali verrà allegato il contratto d’affitto nel caso di immobile in locazione.

Fondamentale per la dichiarazione saranno i modelli che attestano compensi, indennità, borse di studio e altri accrediti avvenuti durante l’anno precedente alla dichiarazione. A seconda del tipo di impiego dovranno essere presentati modello 730, modello unico, CUD o il nuovo CU.

Dovranno altresì essere comunicati tutti i depositi bancari o postali nonché obbligazioni e buoni fruttiferi. I depositi monetari si intendono calcolati al 31 dicembre dell’anno precedente. Alla vostra banca o posta dovrete anche chiedere la giacenza media del conto corrente, al  fine di permettere agli esperti di verificare la situazione reddituale nel suo insieme.

Per quanto riguarda i beni immobili, sarà necessaria la certificazione di quota residua del mutuo per ogni casa di proprietà. I portatori di handicap allegheranno certificazioni riguardanti la propria condizione e le spese mediche sostenute.

Infine, sono richieste le targhe di eventuali autoveicoli o moto fino a 500 cc ed imbarcazioni.

Per richiedere il rilascio della DSU per l’anno 2016-2017 avete tempo fino al 31 dicembre 2016.