Nintendo: il crollo delle azioni che spaventa gli azionisti

Le azioni Nintendo, dopo diverse sedute segnate da forti rialzi, hanno messo a segno oltre il 20% di ribasso. questo sali e scendi è dovuto al fenomeno PokemonGo che sta portando le azioni del colosso asiatico sull’ottovolante. Il successo planetario di Pokemon Go è indiscutibile e aveva spinto un po tutti a scommettere sulle azioni Nintendo.

Ma dopo il chiarimento dell’azienda che ha sottolineato come il successo stellare dei Pokemon non avrà un impatto significativi sui conti ecco che tutti gli entusiasmi si sono decisamente smorzati e sono tornate le vendite. Ma andiamo un po più a fondo e cerchiamo di fare chiarezza sull’argomento.

Pokemon Go e andamento azioni Nintendo

Pokémon Go è stato lanciato ufficialmente il 6 luglio in 3 paesi: Stati Uniti, in Australia e in Nuova Zelanda. Nei giorni successivi, in via progressiva, è stato reso disponibile anche negli altri paesi e va detto che ha avuto subito un successo enorme, forse impensabile anche per gli stessi ideatori.

E’ stato proprio questo successo che molti traders hanno cercato di sfruttare con le azioni di Nintendo che sono cresciute del 60 per cento in pochi giorni proprio sull’onda del grande successo del gioco. Ma il rovescio della medaglia è stato quello relativo alle aspettative. Molti analisti si aspettavano che la Nintendo rivedesse al rialzo le previsioni sui profitti di quest’anno ma, al contrario, l’azienda si è dimostrata piuttosto cauta andando a sottolineare come il successo di PokemonGo sia marginale per i conti dell’azienda..