Naspi INPS dicembre 2016: ultime novità sul sussidio disoccupazione e importo

Naspi INPS 2016

La recente modifica dei requisiti per richiedere il sussidio di disoccupazione INPS stanno portando parecchio scompiglio nel nostro paese. Gli italiani si chiedono con non poche perplessità quali siano le condizioni per richiedere l’indennità e quali sono le nuove modalità per calcolare gli importi.

Al fine di mettere un po’ d’ordine in questa bufera burocratica, forniamo di seguito alcune informazioni utili riguardo la nuova Naspi INPS.

Calcolo importo e richiesta sussidio disoccupazione con nuova Naspi INPS

Per accedere alla NASpI 2017, sussidio di disoccupazione universale entrato in vigore nel maggio 2016 e atto a sostituire l’assegno unico di disoccupazione, prevede delle modalità di calcolo particolare che influiscono pesantemente sulla fruibilità del beneficio stesso.

L’assegno in questione spetta ai lavoratori in disoccupazione volontaria, dunque a coloro che perdono l’impiego a partire dal 1 Maggio scorso, e garantisce un assegno di disoccupazione in caso di lavoro durato almeno 3 mesi.
Rientrano in questa categoria i lavoratori a tempo indeterminato e non, i soci lavoratori di cooperativa e i lavoratori precari con almeno 3 mesi di contributi versati.

Per quanto riguarda il calcolo dell’importo relativo all’indennità, sarà necessario sommare tutte le retribuzioni imponibili con fini previdenziali ricevute negli ultimi 4 anni, e dividere in seguito il risultato ottenuto per il numero di settimane di contribuzione. Il quoziente che ne risulterà dovrà essere infine moltiplicato per la costante 4,33.

Ricordiamo, in ultimo, che l’importo dell’assegno in questione non può superare i 1.300 euro al mese.