Naspi 2016-2017 novità 18 dicembre, requisiti per richiedere il sussidio di disoccupazione

Novità Naspi 18 dicembre e requisiti

Le recenti vicissitudini politiche italiane registrate nelle ultime settimane, si sono riversate visibilmente su ogni campo dell’economia nostrana e non: dall’ambito pensionistico al sistema scolastico, dalle quotazioni in borsa ai sussidi di disoccupazione.

Vediamo, proprio per quanto riguarda questi ultimi, quali sono le novità riguardanti l’assegno Naspi per l’anno che sta arrivando, e quali sono i requisiti per richiederlo.

Sussidi di disoccupazione: novità e requisiti 2017

Per prima cosa, è necessario fare un po’ di chiarezza riguardo i requisiti da possedere per avere la possibilità di avere diritto all’assegno Naspi, che potrà essere richiesto dai lavoratori in condizione di disoccupazione involontaria che abbiano maturato come minimo 13 settimane di contributi versati negli scorsi 48 mesi.

L’assegno di disoccupazione Naspi entrerà in vigore a partire dal primo Gennaio 2017 in sostituzione dell’ormai obsoleto assegno di mobilità, e vi sarà dunque una sensibile riduzione dell’importo e della durata del sussidio.
Le percentuali dell’importo, ad esempio, subiranno cambiamenti sostanziali: nel caso della mobilità infatti, si parlava di erogazione pari al 100% dello stipendio durante il primo anno, mentre con l’introduzione della Naspi si scende a quota 75% dello stipendio se quest’ultimo non supera i 1.195 euro.

Un’altra novità in arrivo prevede l’ingresso nella burocrazia italiana dell’assegno di ricollocazione e della Carta Sia, nuovi ammortizzatori sociali che prevedono un piano personalizzato con attività di sostegno per la ricerca di un nuovo lavoro.