Naspi 2015, requisiti e modalità di richiesta

naspi-2015-durata-e-richiesta

La nuova indennità di disoccupazione nata dal primo maggio 2015 si chiama NASPI, acronimo di Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego. Il Governo di Renzi ha approvato il decreto che definisce la riforma degli ammortizzatori sociali 2015 Jobs Act.
Naspi 2015 destinatari del sussidio
Naspi, nuovo ammortizzatore sociale, sostituisce l’Aspi e Mini ASpI che sono stati erogati lo scorso anno. La durata del sussidio dipenderà dai contributi versati dal lavoratore, e avrà durata massima di 24 mesi. È questo il caso di coloro che hanno versato quattro anni di contributi ed un minimo di diciotto mesi.
Sono circa un milione e 300 mila i precari, collaboratori a progetto e co.co.co, che potranno accedere alla richiesta dell’indennità di disoccupazione.
La legge di stabilità 2015 del Governo Renzi ha stanziato un miliardo e mezzo di euro per poter far percepire una parte di sussidio.
La NASpI dunque sostituisce dal primo maggio 2015 l’assegno unico di disoccupazione introdotto dalla Riforma Fornero.
Altra indennità di disoccupazione è l’ASDI 2015, che entrerà in vigore dal primo maggio 2015. L’ASDI è destinata a chi ha già goduto della Naspi ma è ancora disoccupato. In questo caso a supporto del nuovo assegno occorre presentare il reddito ISEE, quindi condizione necessaria è la difficoltà economica. La durata ASDI è di sei mesi , l’assegno pagato dall’INPS sarà pari al 75% dell’ultimo trattamento percepito ai fini della Naspi.
Differenze ASPI e Naspi:
Condizione necessaria per percepire l’assegno di disoccupazione ASPI, almeno due anni di lavoro ed aver lavorato negli ultimi dodici mesi, per la Mini Aspi erano necessarie 13 settimane di contributi nell’ultimo anno.
Naspi 2015 requisiti
La nuova disoccupazione spetta ai lavoratori in possesso dei seguenti requisiti:
• Stato di disoccupazione involontaria;
• Almeno 13 settimane di contributi versati nei quattro anni precedenti alla fine del rapporto di lavoro;
• Trenta giornate di lavoro effettivo o equivalenti, senza considerare i contributi versati nei 12 mesi prima dell’inizio del periodo di disoccupazione.
Naspi 2015 durata
La durata del sussidio universale di disoccupazione, come previsto dal Jobs Act , dipende dalla storia contributiva del soggetto.
La sua durata massima è di due anni ovvero 24 mesi.

Dal conteggio vengono esclusi i periodi che hanno già causato l’erogazione delle altre indennità di disoccupazione.

Come calcolare la Naspi 2015:

la retribuzione mensile che l’INPS verserà attraverso il bonifico bancario, si può calcolare sommando tutte le retribuzioni imponibili ai fini previdenziali, che sono state percepite negli ultimi quattro anni. Il risultato verrà diviso per il numero di settimane di contribuzione.

Il quoziente ottenuto va moltiplicato per il numero 4,33.
Se la retribuzione mensile è pari o inferiore a 1195 euro mensili, l’importo della Naspi sarà pari al 75% della retribuzione;
Se l’importo supera i 1195 euro mensili, viene aggiunto un importo pari al 25% della differenza tra la retribuzione mensile e il predetto importo.
L’importo massimo dell’indennità NASPI non può superare i 1300 euro al mese per l’anno 2015.

Come presentare la domanda NASPI INPS online
Per presentare la domanda NASPI 2015 INPS per i disoccupati dal 1° maggio 2015:
• Occorre compilare e inviare il modulo domanda NASPI 2015 online, dove aver convertito il proprio PIN INPS in PIN dispositivo INPS, attraverso queste fasi:
• Home > Servizi Online > Elenco di tutti i Servizi > Servizi per il cittadino> Invio domande prestazioni a sostegno del reddito (Sportello virtuale per i servizi di informazione e richiesta di prestazione) > NASpI.
• Il modello richiesta NASPI può essere compilato dai Patronati o CAF autorizzati ad inviare le richieste INPS per via telematica

About Redazione 936 Articles

Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.