Nappina: come realizzarle e a cosa servono

Le cose belle devono essere decorate. La cura dei dettagli permette sempre di avere una valorizzazione di cappelli, tendaggi, biancheria della casa e accessori. La nappina è una decorazione che possiamo realizzare anche da soli, ma cerchiamo di capire come si presenta. Praticamente si tratta di una serie di fili di cotone che sono ricamati in modo da lasciare poi i fili del tutto liberi.

Sicuramente è un elemento, un ornamento, che impreziosisce il capo di abbigliamento o il tendaggio che avete in casa. Solo che non tutti casso che esso nasce proprio come decorazione è “fermo” per la penna dei cappelli degli alpini. Magari per la sua solennità, magari per la sua bellezza, la nappina è diventata un ornamento che ha avuto un successo planetario, senza età e intramontabile.

Tende e accessori finemente decorati

Le tende in casa, da sole, possono essere “tristi”, senza forma o comunque molto anonime, proprio quello che una tenda non deve rappresentare. Riuscire a decorare questa parte importante dell’arredo dell’interno della casa, si risolve semplicemente risolto, con un arricchimento delle nappine. In questi casi si possono avere dei cordoni di raso o di seta intrecciati che vengono poi valorizzate dalla colorazione, dalla grandezza dei “fili penzolati”, ma anche dall’uso che ne possiamo fare. Infatti, una nappina in raso propone anche un fermo per chiudere o annodare la tenda.

Mentre, se parliamo di accessori da indossare, ebbene la nappina borsa propone un elemento innovativo per valorizzare la borsa. Anzi, per i modelli di borsa a sacco, si profila anche la possibilità di avere una nuova chiusura. Si fa passare il cordone nei passanti e poi all’estremità possiamo creare delle nappine decorative. Pensate che le Nappina sono usatissime anche come orecchini, portachiavi e anche per decorare bomboniere o portafogli. Se poi le sappiamo anche realizzare da soli, largo spazio alla fantasia.

Come fare una Nappina Fai da te

Organizziamoci per creare e realizzare da soli la nostra Nappina.

Si ha bisogno di:

  • Fili di cotone, di raso o di seta di diverse colorazioni
  • Cartoncino, meglio rigido
  • Pettinino a denti molto stretti
  • Piastra per capelli oppure ferro da stiro per il patchwork
  • Ago e filo di cotone sottile
  • Forbici

Prendiamo il cartoncino, tagliandolo in base alla lunghezza dei “fili penzolanti” che si vuole, è avvolgiamo i fili di cotone attorno al cartoncino per l’appunto. I fili si devono attorcigliarsi su sé stesso per almeno 20 volte. A questo punto si prende ago e filo e si stringono i fili avvolti, creando un mazzetto e tagliate i fili dell’altro lato del cartoncino.

Ora è il momento di fare il “nodo” della nappina, la testolina diciamo. Questo impedisce ai fili di muoversi. Se occorre potete anche fermarlo con dei punti di cucitura. Infine, pettinare i fili in modo da districarli ed ecco che avere realizzato la vostra nappina.

Nappina all’uncinetto

Amanti dell’uncinetto creare la vostra nappina privata. Chiunque sappia usare l’arte antica dell’uncinetto può creare diverse forme, orecchini, centrini, tendaggi e anche merletti di decorazione delle tovaglie, sfruttando i punti principali. Infatti, la nappina all’uncinetto è facilissima da fare. Ci sono molti tutorial che potete sfruttare al meglio, basta solo un pochino di pazienza è una grande creatività.